11:42 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
210
Seguici su

La Francia ha riportato oltre 16.000 casi in sole 24 ore, un record per il paese, un giorno dopo l'annuncio del governo dell'imposizione di nuove restrizioni.

La Francia ha registrato 16.096 nuovi casi di Covid-19 in 24 ore, un record dopo il lancio di test su larga scala nel paese, secondo i dati diffusi giovedì sera da Santé Publique France. Il precedente record giornaliero risale al 19 settembre con 13.498 nuovi casi.

Dall'inizio dell'epidemia, il numero totale di persone infette in Francia è stato di circa mezzo milione: 497.237. La malattia ha ucciso 52 persone in ospedale in 24 ore, portando il bilancio totale delle vittime a 31.511.

Attualmente sono 6.031 le persone ricoverate, le prime dal 22 luglio, mentre 1.048 sono state ricoverate in terapia intensiva.

Nel suo aggiornamento settimanale, l'SPF rileva anche un "aumento esponenziale dei ricoveri in terapia intensiva" e un "aumento della circolazione di SARS-CoV-2 tra gli over 65".

L'imposizione di nuove restrizioni

Il governo Macron ha annunciato mercoledì una serie di nuove misure per cercare di rallentare la diffusione della malattia, inclusa la chiusura di tutti i bar e ristoranti a Marsiglia e orari di chiusura anticipati a Parigi e altrove.

I funzionari locali eletti a Marsiglia e nella sua regione hanno criticato giovedì le nuove misure del governo per combattere il Covid-19 e hanno annunciato la presentazione di un rapporto per impedire la chiusura di bar e ristoranti.

Alle critiche dei cittadini e dell'opposizione ha risposto il Premier Jean Castex, spiegando che l'obiettivo del governo era semplice: "evitare la saturazione dei nostri ospedali", in particolare le unità di terapia intensiva.

Jean Castex ha affermato che la situazione è "molto preoccupante in tutta la Francia" ma "particolarmente grave nelle grandi città". Per le zone in maggiore allerta, il Primo Ministro ha annunciato la chiusura delle piscine.

"Non stiamo giocando con l'epidemia", ha ammonito giovedì 24 settembre il Premier Jean Castex su France 2, invocando una "responsabilità", che è "necessariamente collettiva", di fronte al virus Covid-19.

"Quello che non voglio è che si torni al mese di marzo", cioè al lockdown totale del Paese, ha aggiunto.

Secondo Castex, “è una corsa contro il tempo. L'opinione pubblica deve essere molto attenta e attenta. Se non agiamo, potremmo trovarci in una situazione simile a quella vissuta in primavera”.

Correlati:

Coronavirus, Speranza: test obbligatori per chi arriva dalla Francia
Coronavirus, metà della Francia è zona rossa
Coronavirus nel mondo, superati i 10 mila contagi in Francia, record dall'inizio della pandemia
Tags:
Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook