01:33 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (122)
12112
Seguici su

Un funzionario del Dipartimento di Stato americano ha dichiarato a Sputnik che gli Stati Uniti non considerano Alexander Lukashenko come un presidente legalmente eletto.

In seguito all'insediamento di Lukashenko, gli Stati Uniti hanno fatto sapere che non considerano Alexander Lukashenko il presidente legalmente eletto della Bielorussia. La comunicazione è stata data da un funzionario del Dipartimento di Stato che ha lo ha affermato a Sputnik mercoledì.

"Le elezioni del 9 agosto non erano né libere né giuste. I risultati annunciati sono stati fabbricati e non riflettono la legittimità. Gli Stati Uniti non possono considerare Alexander Lukashenko il leader legalmente eletto del paese", ha detto, commentando l'inaugurazione di Lukashenko.

Nella giornata di oggi il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha prestato giuramento per il suo sesto mandato presso il Palazzo dell'Indipendenza, dove hanno partecipato alla cerimonia diverse centinaia di persone, inclusi alti legislatori, alti dirigenti di organizzazioni statali, scienziati, artisti e atleti. Nella stessa giornata oltre 10 persone sono state arrestate a Minsk per aver partecipato ad una manifestazione non autorizzata contro le elezioni presidenziali.

Sull'insediamento di Lukashenko come presidente della Bielorussia si è espresso anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, durante un colloquio tenutosi con l'omologo polacco Andrzej Duda, ha definito "grave e inaccettabile" la repressione delle pacifiche dimostrazioni di dissenso nel Paese.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (122)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook