14:02 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
110
Seguici su

La International Air Transport Association invita ad introdurre i test al coronavirus per tutti i passeggeri che vanno all’estero. Tale prassi potrebbe sostituire la quarantena obbligatoria all’arrivo, ritiene l’associazione.

La IATA ha proposto i test del COVID-19 prima dell’imbarco come alternativa alle restrizioni sugli spostamenti che spettano a molti passeggeri dopo l’arrivo in un paese straniero. Questa misura, ad avviso di IATA, potrebbe contribuire al ripristino più attivo dei collegamenti aerei internazionali.

A partire dallo scorso marzo i paesi hanno iniziato a sospendere i collegamenti aerei con l’estero per fronteggiare la diffusione del COVID-19.

Nonostante alcuni governi abbiano aperto i confini con cautela, l’effetto è stato minimo, scrive l’associazione in una nota.

L’obbligo di quarantena all’arrivo rende i viaggi impraticabili mentre le nuove misure restrittive vengono adottate con elevata frequenza, non lasciando una possibilità di pianificare il tragitto.

“La chiave per ripristinare la libertà di mobilità transfrontaliera sono i test al COVID-19 regolari per tutti i viaggiatori prima della partenza. Ciò darà ai governi la fiducia necessaria per aprire i propri confini senza complicati modelli di rischio che subiscono cambiamenti costanti nelle regole sui viaggi. Il test per tutti i passeggeri ridarà alle persone la libertà di viaggiare in sicurezza. E questo farà tornare milioni di persone a lavoro", ha affermato Alexandre de Juniac, direttore esecutivo e CEO di IATA.

Per introdurre al più presto i test rapidi, la IATA prevede di sviluppare la cooperazione con l'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO) e le autorità sanitarie, afferma il comunicato.

L’associazione ricorda che, stando ai calcoli, i ricavi già persi supereranno i 400 miliardi di dollari e il settore di trasporti aerei dovrebbe registrare una perdita netta record di oltre 80 miliardi di dollari nel 2020 in uno scenario di rimbalzo più ottimistico di quanto si sia effettivamente verificato.

Sul fronte dei voli interni in Italia, è attiva la tratta “COVID-free” di Alitalia Roma Fiumicino – Milano Linate. I passeggeri di questi voli possono effettuare il test antigenico rapido prima dell'imbarco ed in maniera gratuita.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook