20:49 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
130
Seguici su

La nuova scuola deve essere la buona scuola. L'istruzione del futuro però non deve ripartire da zero ma guardare alle esperienze del passato.

Le discussioni delle ultime settimane hanno rimesso al centro del dibattito la scuola ed il ruolo del processo educativo nella crescita degli allievi di oggi e delle donne e degli uomini di domani.

A novant'anni dalla nascita dello studioso e psicologo russo Vasiliy Davydov, il centro stampa di MIA ROSSIYA SEGODNYA a Mosca ha ospitato in formato online una giornata di studi internazionale sulle tema dello sviluppo dell'istruzione nella società moderna.

Le idee di Davydov 

Le idee pedagogiche della scuola scientifica di Vasiliy Davydov (1930-1998) godono ora del crescente interesse degli specialisti di tutto il mondo.

I metodi che ha sviluppato per lo sviluppo globale dei bambini giocano un ruolo importante nella creazione della scuola del futuro.

Il contributo principale della scuola scientifica di Davydov nella teoria pedagogica è lo sviluppo di una visione nuova dell'educazione, il cosiddetto approccio attivistico, che dimostra come le capacità mostrate da un bambino dipendono direttamente dal sistema educativo e vengono sviluppate attraverso tre elementi:

  • giochi propedeutici allo sviluppo
  • ricerca
  • creatività

L'eredità di Davydov in Italia e nel Nord Europa

Grazie alle opere di Vasiliy Davydov in pedagogia, l'idea che il contenuto dell'educazione svolga un ruolo chiave nello sviluppo del bambino e il programma educativo proietta il tipo stesso del suo pensiero, è stata rafforzata ed è oggi più che mai attuale:

"La cosa più importante è il lavoro di ricerca, non soltanto la mera ripetizione. Il lavoro di ricerca è il risultato principale ed il principale supporto per la scuola della generazione futura. Vasily Davydov era molto rispettato dai suoi colleghi italiani e le sue idee sono richieste oggi sia nell'istruzione pubblica che in quella privata in Italia" - ha affermato Maria Serena Veggetti, psicologo e professore Ordinario di Psicologia Generale dell'università degli Studi di Roma "La Sapienza".

Nel Nord Europa si guarda all'eredità dello psicologo russo con uno sguardo che abbraccia non solo il bambino, ma anche l'insegnante. Il sistema di educazione allo sviluppo presuppone la crescita personale e l'interesse di ricerca attivo non solo dello studente, ma anche dell'insegnante stesso, spieganto gli esperti. 

"Negli anni '90, i progetti di Davydov hanno ispirato lo sviluppo della pedagogia del gioco in Svezia e Finlandia. Si è scoperto che un intervento pedagogico mirato e sensibile può migliorare la qualità dei giochi dei bambini e aumentare l'effetto sullo sviluppo. Contribuisce anche allo sviluppo professionale e personale dell'insegnante stesso", ha affermato Pentti Hakkarainen, professore finlandese dell'università lituana Vytautas Magnus University.

Vasily Davydov, innovatore dell'istruzione scolastica

Vasiliy Davydov è stato un importante esponente della psicologia sovietica e russa, direttore dell'Istituto di Psicologia dell'Accademia Russa dell'Istruzione. Nel 2020 ricorre il novantesimo anniversario dalla sua nascita.

La videoconferenza internazionale "La scuola scientifica di Vasiliy Davydov: tradizione e innovazione", condotta da Natalya Turina e presieduta da Vitaliy Rubzov, collega in vita dello stesso Davydov e rettore dell'Università russa di Psicologia e Pedagogia, è stata ospitata dal centro stampa di MIA ROSSIYA SEGODNYA con collegamenti degli ospiti Serena Veggetti da Roma, di Pentti Hakkarainen e Milda Vredikite dalla Lituania.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook