15:16 31 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
107
Seguici su

Una donna olandese ha contratto la febbre dengue dopo essere stata puntata da una zanzara nel comune di La Croix-Valmer, in Provenza-Alpi-Costa Azzurra, riferisce il portale NL Times.

Una donna olandese in soggiorno in Francia ha contratto la febbre dengue. La donna ha avuto la malattia ad agosto e la diagnosi di contagio da febbre dengue le è stata fatta nei Paesi Bassi, riportano i media olandesi. Non si hanno informazioni sul suo attuale stato di salute.

Come affermato da un portavoce dell'Istituto di Sanità olandese (RIVM) alla televisione olandese NOS, stando alle informazioni a disposizione, al momento si tratta del primo caso di contagio da febbre dengue di un cittadino olandese in Europa meridionale.

Il portavoce ha affermato che questo caso non è fuori dal comune in quanto è noto che le zanzare tigri Aedes albopictus sono presenti in quell’area e sono solite trasmettere tale virus. A suo avviso, la donna è stata poco fortunata, data la rarità di contrarre il virus attraverso la puntura di zanzara.

La febbre dengue è una pericolosa malattia virale più diffusa nelle regioni con climi subtropicali e tropicali. I principali vettori della febbre dengue sono le cosiddette zanzare della febbre gialla Aedes aegypti. In assenza di un vettore una persona malata non costituisce pericolo.

I sintomi della malattia sono:

  • febbre alta
  • nausea
  • eruzioni cutanee
  • mal di testa e mal di schiena.
  • La febbre emorragica associata alla dengue è accompagnata da gravi emorragie interne causate dal collasso dei vasi sanguigni.

Nel mese di agosto le autorità sanitarie degli Stati Uniti hanno autorizzato un piano per la liberazione di centinaia di milioni di zanzare geneticamente modificate per limitare la diffusione delle popolazioni locali di specie che causano malattie mortali, tra cui la febbre dengue.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook