12:24 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
1231
Seguici su

L'isola di Barbados ha deciso di diventare una repubblica e nel 2021 non riconoscerà più la regina britannica come proprio capo di stato. Ecco quali sono le ragioni di questa scelta.

L'intenzione delle Barbados di rifiutare di riconoscere la regina Elisabetta II britannica come capo di stato nel 2021 è uno sviluppo naturale per il paese. Lo ha detto a Sputnik David Comissiong, il rappresentante delle Barbados per la Comunità del Caribe (CARICO). 

"Questo passo fa parte della nostra evoluzione naturale. Prendendo il pieno controllo della nostra sovranità, esprimiamo fiducia nella nostra capacità di risolvere completamente i problemi nazionali", ha spiegato Commissiong.

L'idea dell'indipendenza non è un fatto nuovo per l'isola di Barbados. L'iniziativa è stata presentata per la prima volta 20 anni fa, ma la decisione venne immediatamente bloccata. 

A conferma dell'intenzione di emanciparsi dalla corona britannica e tagliare i ponti con il passato, verrà rimossa la statua dell'ammiraglio Horatio Nelson. Commissiong ha reso nota l'intenzione di trasferirla in un museo. 

"Verrà trattato come un artefatto storico, non come una statua in onore di Lord Nelson e per ciò per cui ha combattuto", ha dichiarato Commissiong.

Un passo molto importante

A sua volta, il segretario generale del Movimento per la Pace e l'Integrazione dei Caraibi (CMP), David Denny, ha elogiato la decisione delle autorità di Barbados di diventare una repubblica entro il 2021.

"Questo è un passo molto importante. Questo è un passo per il quale ci siamo tutti battuti e siamo lieti che il governo di Barbados si stia impegnando per conquistarlo", ha detto Denny.

Il 15 settembre, il governatore generale dell'isola di Barbados, Sandra Mason, aveva dichiarato che le autorità  smetteranno di riconoscere Elisabetta II come capo di stato nel 2021.

Le Barbados ottennero l'indipendenza nel 1966. Tuttavia, il titolo di Capo di Stato è detenuto dalla regina britannica, Elisabetta II, rappresentata sull'isola dal Governatore Generale.

Il primo ministro Mia Mottley ha promesso che le Barbados "faranno il logico passo successivo verso la piena sovranità e diventeranno una Repubblica" quando l'isola celebrerà il 55° anniversario dell'indipendenza nel novembre del prossimo anno.

L'annuncio è stato accolto con gioia dai ‘Bajan’ sui social media (così vengono chiamati gli abitanti dell’isola, che per l’80/90% sono discendenti degli schiavi importati dall’Africa). Molti hanno messo la notizia in relazione con la campagna Black Lives Matter anche se al momento le fonti ufficiali non darebbero indicazioni in merito.

Di quali altri paesi la Regina Elisabetta resta capo di stato

Oltre alle Barbados, la Regina è anche (formalmente) Capo di Stato in Australia, Canada, Nuova Zelanda, Giamaica, Bahamas, Belize, Grenada, Papua Nuova Guinea, Tuvalu, Antigua, Santa Lucia, St Kitts, St Vincent e Isole Salomone.

 

Tags:
Caraibi, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook