12:41 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 45
Seguici su

In un discorso in Tv il capo consulente scientifico, Sir Patrick Vallance, ha avvertito che entro il 13 ottobre si potrà arrivare a 49 mila casi al giorno, con una media di 200 decessi quotidiani, se i contagi non verranno fermati.

Gli esperti britannici hanno delineato un cupo scenario per la Gran Bretagna, dove è stato registrato un aumento di contagi. In poche settimane il Paese rischia di dover affrontare quasi 50 mila casi al giorno, se il virus continuerà a diffondersi a questa velocità. 

In un discorso televisivo alla nazione, Chris Whitty e Patrick Vallance hanno spiegato la grave situazione sanitaria che sta spingendo il governo a considerare nuove restrizioni e blocchi. 

"Siamo in una situazione in cui i numeri stanno chiaramente aumentando", ha detto Vallance.

L' attuale stima, ha proseguito, prevede il raddoppio dei contagi ogni sette giorni. Se il virus continua a diffondersi con questa velocità si potrebbe arrivare entro il 13 ottobre a 49.000 casi al giorno. In questo modo, un mese dopo, cioè entro la metà di novembre, si potrebbe arrivare a una media di 200 decessi al giorno. 

In questo momento, hanno avvertito i due esperti, l'aumento dei contagi riguarda persone con un'età compresa tra i 20 e i 29 anni. Si prevede un aumento dei ricoveri. 

La situazione dei contagi

Il Regno Unito, dopo il boom di contagi di ieri, 4.200 in un giorno, valuta misure di lockdown a partire da martedì per rallentare la diffusione del virus.  "Siamo a un punto critico" ha annunciato il segretario alla Salute britannico, Matt Hancock. "Le persone si sono rilassate durante l'estate", ha spiegato, ma "ora è il momento in cui tutti devono tornare" a seguire le regole. Non si esclude il blocco della capitale. 

Tags:
Coronavirus, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook