05:13 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
224
Seguici su

Il coordinatore del Cts ha evidenziato che al momento l'ipotesi di riapertura degli stadi ad oltre mille spettatori non è percorribile.

Riaprire gli eventi sportivi ad un pubblico di oltre mille spettatori è un'ipotesi ancora lontana dall'essere realizzabile. A riferirlo è il coordinatore del Comitato tecnico scientifico contro il Covid-19, Agostino Miozzo:

"Aprire con più di mille spettatori è, in questo momento, impensabile. Pensare di riempire gli spalti sarebbe una follia", sono state le parole di monito dell'esperto, pronunciate in un'intervista al Corriere della Sera.

Miozzo ha quindi rammentato le "conseguenze drammatiche che ha avuto Atalanta-Valencia", il match valido per la fase ad eliminazione diretta della scorsa Champions League e che secondo molti è stato uno dei fattori che ha determinato lo scoppio dei focolai a Bergamo e in tutta la Lombardia.

L'ordinanza del Veneto

Lo scorso 19 settembre il governatore del Veneto Luca Zaia ha firmato una nuova ordinanza con la quale è stato dato il via libera all'ingresso di un numero di tifosi pari a 1.000 per gli eventi sportivi al chiuso e di 700 per quelli nei palasport.

La misura non è tuttavia stata applicata per il match Hellas Verona-Roma, valido per la prima giornata di Serie A e disputatosi proprio lo scorso sabato, in quanto il club scaligero non è stato in grado di assicurare il servizio sugli spalti con così poco preavviso.

Il Covid-19 in Italia

Il numero complessivo dei casi di Covid-19 in Italia dall'inizio dell'epidemia ha raggiunto i 298.156, dato comprensivo di contagiati, guariti e vittime, con un'aumento di 1.587 unità.

Nell'ultimo giorno sono morte 15 persone mentre il bilancio complessivo delle vittime di Covid-19 raggiunge quota 35.707.

La crescita del numero di persone che sono guarite dalla malattia è stata nelle ultime 24 ore di 635 unità, che porta il totale dei guariti a 218.351.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook