06:11 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Il direttore generale di TikTok per gli Stati Uniti Vanessa Pappas si è rivolta a Facebook e Instagram per chiedere sostegno al noto servizio di videosharing nel corso dell’audizione in cui sarà contestata la decisione delle autorità statunitensi di bandire TikTok nel Paese.

A inizio agosto il presidente americano Donald Trump aveva firmato un ordine esecutivo che vieta qualsiasi transazione con lo sviluppatore di TikTok ByteDance Ltd. negli Stati Uniti.

“Siamo d'accordo sul fatto che tale divieto sarebbe dannoso per l'industria. Invitiamo pubblicamente Facebook e Instagram a unirsi a noi e sostenere la nostra causa. Ora è il momento di mettere da parte la nostra concorrenza e concentrarci su principi importanti come la libertà di parola e il giusto processo”, ha scritto Pappas in un post su Twitter.

TikTok intende continuare a contestare i divieti delle autorità americane, adottati secondo l'azienda in violazione dei propri diritti. TikTok è stato accusato di trasferire i dati degli utenti nella Cina, il che, stando alle autorità, costituisce una minaccia alla sovranità degli USA.

Nella giornata di ieri l'amministrazione americana ha pubblicato sul sito web del Dipartimento del Commercio la nuova normativa che imporrà il divieto ai cittadini americani di scaricare TikTok a partire dalla giornata di domani, 20 settembre 2020.

ByteDance, compagnia proprietaria di TikTok, ha presentato un’istanza presso il tribunale di Washington per bloccare la nuova normativa dell'amministrazione Trump.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook