11:25 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
111
Seguici su

La polizia di Nuova Delhi sabato ha arrestato una cittadina cinese e il suo partner nepalese, sostenendo che questi ultimi avevano pagato una somma rilevante di denaro a un giornalista freelance per una presunta consegna di informazioni riservate all'"intelligence cinese".

"Gli agenti del dipartimento speciale hanno arrestato il giornalista freelance Rajeev Sharma per aver consegnato informazioni riservate all'intelligence cinese. Una donna cinese e il suo partner nepalese sono stati arrestati anche per avergli pagato ingenti somme inviate tramite società di comodo", cita l’agenzia Press Trust of India una dichiarazione della polizia.

L’ufficio stampa delle forze dell’ordine ha aggiunto che “sono state identificate quantità enormi di cellulari, laptop e altri materiali incriminanti/riservati”.

Il giornalista Rajeev Sharma è stato arrestato venerdì nell’ambito di un’inchiesta riguardante la legge sul segreto di stato. Ha avuto a disposizione documenti segreti legati al settore della difesa.

In particolare, stando al riportato da Press Trust of India, avrebbe condiviso con l'intelligence cinese delle informazioni sul dispiegamento dell'esercito sulla cosiddetta linea di controllo effettiva e la strategia di controllo del confine.

“Si è scoperto che possedeva alcuni documenti segreti della difesa. L’indagine è in corso, ulteriori dettagli saranno comunicati a tempo debito”, ha dichiarato il vice commissario della polizia Sanjeev Kumar Yadav.

Le nuove tensioni tra Cina e India

Le relazioni tra India e Cina sono state messe recentemente a dura prova dai conflitti di confine poiché i Paesi non hanno un confine marcato ma piuttosto la linea di controllo effettiva, creata dopo la guerra del 1962 tra le nazioni. Tuttavia, le tensioni sono diventate più tese a causa delle scaramucce tra le forze di frontiera dei paesi all'inizio di quest'anno, che si sono notevolmente deteriorate a giugno.

Per normalizzare la situazione, i comandanti delle forze regionali, così come i diplomatici di entrambe le parti, hanno condotto una serie di negoziati che hanno portato le truppe di entrambi i Paesi a tornare alle loro posizioni iniziali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook