20:25 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
5114
Seguici su

I corazzati Bradley saranno schierati sui territori controllati dalla coalizione guidata dagli Usa, a Nord Est della Siria. Lo ha annunciato l'ufficiale portavoce della task force dell'esercito.

In una nota pubblicata questo venerdì su twitter, il colonnello Wayne Marotto, portavoce Combined Joint Task Force-Operation Inherent Resolve (CJTF-OIR), ha dichiarato che verrà rafforzata la presenza militare nei territori siriani controllati dalla coalizione a guida Usa, mediante lo schieramento di veicolo corazzati Bradley e circa nuove truppe, per circa 90 giorni.

"Il CJTF-OIR prevede di posizionare mezzi di fanteria meccanizzata, inclusi i Bradley Fighting Vehicles, in Siria per garantire la protezione delle forze della coalizione e preservare la loro libertà di movimento in modo che possano continuare le operazioni di sconfitta Daesh in sicurezza", ha detto Marotto nel comunicato.

​Il dispiegamento di ulteriori forze avrebbe lo scopo di aumentare la presenza per scoraggiare le truppe russe dall'attraversare nel territorio controllato dalla coalizione, sostiene NBC News citando tre funzionari della Difesa statunitense. La decisione arriva infatti dopo una serie di "incontri" tra le forze armate Usa e l'esercito russo. .

L'esercito americano ha detto che un veicolo russo il 25 agosto avrebbe colpito un loro veicolo della coalizione nel nord-est della Siria. Il Centro russo per la riconciliazione siriana ha affermato che la pattuglia della polizia militare russa in Siria ha preso tutte le misure possibili per prevenire un incidente con le forze armate statunitensi.

Il ministero della Difesa russo ha detto che le informazioni sul percorso, la forza e il fatto che la pattuglia russa sarebbe stata accompagnata da un elicottero d'attacco, sono state tutte inviate alle forze armate statunitensi in conformità con gli accordi bilaterali tra i due paesi.

Tags:
USA, Guerra in Siria, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook