01:06 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
15924
Seguici su

Il cofondatore di Microsoft ha investito centinaia di milioni di dollari nella ricerca sul vaccino contro il coronavirus, incluso quello di AstraZeneca, utilizzando la Fondazione Gates e ha esortato i governi e le aziende di tutto il mondo a creare vaccini sufficienti per ogni persona sul pianeta.

Bill Gates non si aspetta che gli Stati Uniti si dotino di un vaccino contro il coronavirus approvato dal governo almeno fino alla fine di ottobre, ma ha affermato che esiste una "piccola, minuscola possibilità" che Pfizer e Moderna possano raccogliere dati sufficienti per candidarsi per l'approvazione della Federal Drug Administration prima di allora.

"Delle sei sperimentazioni - AstraZeneca, Johnson & Johnson, Novavax e Sanofi, più i due vaccini a RNA, Pfizer e Moderna - mi aspetto certamente che tre o quattro ottengano licenze per l'uso di emergenza entro l'inizio del 2021. All'inizio dell'anno credo che la probabilità che avremo dei vaccini sia del 90%", ha detto Gates alla rivista 'Der Spiegel'.

Alla domanda relativa alla recente interruzione della sperimentazione sull'uomo del vaccino di AstraZeneca dopo che un partecipante ha subito un danno al midollo spinale, Gates ha detto di non trovare la cosa "molto sorprendente", suggerendo che ciò "sottolinea il fatto che aver adottato molti approcci diversi è piuttosto prezioso".

"È vero che un candidato vaccino può innescare una condizione autoimmune latente che si sarebbe manifestata a un certo punto. Stiamo esaminando questa connessione e le autorità di regolamentazione sono perennemente impegnate in questo", ha sottolineato.

La Gates Foundation ha elargito almeno 350 milioni di dollari per la ricerca sul coronavirus, comprese grandi donazioni fatte ad Astrazeneca, Johnson & Johnson, Novavax, Sanofi, Moderna, Curevac, BioNTech e Inovio per i loro vaccini, che vanno dai tradizionali adenovirus a quelli a RNA e DNA.

Gates si è irritato con il suo intervistatore dopo che gli è stato chiesto se i vaccini a DNA e RNA siano più rischiosi e "sperimentali" dei tradizionali vaccini adenovirus, che si sono dimostrati efficaci contro altre malattie come il morbillo e il tetano per molti decenni.

“Cosa consideri sperimentale? Stiamo percorrendo ogni strada possibile. Non c'è modo che nessun vaccino che sia mai stato fatto non venga utilizzato per attaccare il coronavirus. Ci sono sfide portate da ognuno degli approcci. Fare un nuovo vaccino è una cosa difficile. Non esiste un approccio convenzionale. Quindi butta via la parola 'convenzionale'. Non c'è niente di convenzionale qui. Tutto ciò che stiamo facendo è non convenzionale", ha sottolineato.

Gates ha aggiunto che si "metterebbe in fila" per un vaccino una volta che fosse disponibile, ma ha promesso di non "passare avanti alla fila in alcun senso" o di "privilegiare il [suo] accesso al vaccino quando scarseggia". Invece, ha specificato, gli operatori sanitari, gli infermieri, gli operatori carcerari e coloro che vivono in abitazioni multigenerazionali dovrebbero ottenerlo per primi.

Commentando la riluttanza di alcuni americani a ottenere il vaccino, il magnate tecnologico ha espresso la fiducia che "un'immunità di gregge molto forte" potrebbe essere creata se il 60-70 per cento degli americani si sottoponesse all'iniezione.

"Spero che i governi riescano a convincere un numero sufficiente di cittadini a vaccinarsi senza utilizzare misure coercitive, perché questo porterebbe a un enorme contraccolpo in tal senso", ha aggiunto Gates.

L'entusiasmo di Bill Gates per la creazione di vaccini contro il coronavirus sufficienti per l'intero pianeta ha portato alla diffusione di teorie del complotto secondo cui tali campagne di vaccinazione fanno parte di un complotto nefasto mirato al controllo della popolazione, o addirittura all'impianto di microchip microscopici nel flusso sanguigno delle persone. Gates ha ripetutamente respinto le affermazioni e ha sottolineato nella sua intervista a 'Der Spiegel' che "non ha creato il coronavirus" e non ha piani per "microchipare le persone".

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook