15:16 31 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
301
Seguici su

Ghislaine Maxwell, una stretta collaboratrice del defunto finanziere Jeffrey Epstein, è attualmente in una prigione di Brooklyn e deve affrontare sei capi d'accusa, tra cui traffico di esseri umani e di minori a fini sessuali.

Una nuova causa intentata contro la britannica Ghislaine Maxwell afferma che ha "soddisfatto il bisogno compulsivo di Epstein di fare sesso con ragazzine sfruttando le loro vulnerabilità personali, psicologiche e finanziarie", secondo i documenti del tribunale citati dal New York Post.

La causa è stata intentata da Jennifer Araoz, la principale accusatrice di Epstein che è stata la prima persona a citare in giudizio il suo patrimonio ai sensi del Child Victims Act di New York nel luglio 2019, ma la denuncia è stata alla fine respinta poiché il condannato per reati sessuali è morto in prigione la scorsa estate. Araoz ha anche avviato un'altra causa contro la proprietà di Epstein, l'amica del finanziere Ghislaine Maxwell e tre membri della famiglia rimasti senza nome.

Ora la donna di 32 anni ha presentato una nuova denuncia ai sensi del Child Victims Act in una corte suprema di Manhattan lunedì, accusando Maxwell di averla reclutata come schiava sessuale all'età di 14 anni e di aver usato la sua influenza e la ricchezza di Epstein come metodo per adescare giovani vittime di sesso femminile.

Secondo Araoz, è stata Maxwell a garantire "supporto organizzativo alla rete di traffico sessuale di Epstein" mentre "identificava e assumeva i reclutatori di ragazze minorenni" per il "piacere sessuale" del finanziere con il pretesto di appuntamenti di "massaggio".

Araoz ritiene che l'impresa di reclutamento di Maxwell-Epstein alla fine le abbia procurato "lesioni fisiche, dolore, disagio emotivo, traumi psicologici, angoscia, umiliazione, imbarazzo, perdita di autostima, perdita di dignità, invasione della sua privacy e una perdita della sua capacità di godersi la vita”.

Maxwell, in isolamento, si dichiara non colpevole

Ghislaine Maxwell è in isolamento in una struttura di detenzione di Brooklyn dal suo arresto nel luglio di quest'anno. L'ereditiera è stata accusata di sei crimini federali, tra cui traffico sessuale, istigazione alla prostituzione minorile e falsa testimonianza, e le è stata negata la libertà su cauzione per un "alto rischio di fuga" citato dai pubblici ministeri.

Maxwell, il cui processo è attualmente programmato per l'estate 2021, si è dichiarata non colpevole di tutte le accuse mosse contro di lei da numerosi accusatori, che hanno affermato di aver contribuito a reclutare schiave sessuali per Epstein a metà degli anni '90. Epstein è morto nella sua cella di prigione nell'agosto 2019 presumibilmente per suicidio.

Correlati:

Caso Epstein: pubblici ministeri si rifiutano di rilasciare Ghislaine Maxwell dall'isolamento
Epstein e Maxwell volevano far diventare Virginia Giuffre madre surrogata del loro figlio
Caso Epstein: il governo USA chiede alla Corte di negare la cauzione a Ghislaine Maxwell
Tags:
prostituzione
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook