13:16 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 21
Seguici su

La scorsa settimana il presidente francese Emmanuel Macron ha fatto una serie di commenti negativi sul governo del presidente Recep Tayyip Erdogan in relazione alle attività di esplorazione per l'estrazione di combustibili fossili nelle acque contese del Mediterraneo orientale.

Giovedì il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan si è rivolto a una riunione in videoconferenza del partito al governo per la Giustizia e lo Sviluppo (partito APK), cogliendo l'occasione per scagliarsi ancora una volta contro il presidente francese Emmanual Macron, definendolo un presidente "incapace".

Erdogan ha detto che la logica di Macron nell'incolpare la Turchia per una serie di problemi regionali è sbagliata.

"Se la Turchia si ritirasse dalla Siria, la Siria otterrebbe la pace? Se la Turchia rinunciasse a tutto, la Francia si sbarazzerebbe del caos provocato dalla persona incapace e ambiziosa che guida la Francia, e adotterebbe una politica basata sul buon senso?"

Il presidente turco ha lanciato l'ennesima frecciata al leader francese, affermando che "il tempo di Macron è quasi scaduto".

Il battibecco tra Erdogan-Macron

Erdogan e Macron si sono scambiati una serie di critiche per mesi su una vasta gamma di questioni, in particolare sulla disputa marittima della Turchia con la Grecia.

Parigi si è schierata con Atene nella disputa turco-greca sui diritti esclusivi su aree del Mar Mediterraneo orientale ad agosto, inviando navi da guerra e aerei da guerra nell'area contesa dopo che una nave turca ha iniziato la perforazione esplorativa di gas in un'area tra Cipro e l'isola greca di Creta.

Di recente, parlando a un vertice degli Stati mediterranei dell'UE, Emmanuel Macron ha invitato il continente ad adottare una "voce unita e chiara" nei confronti della Turchia.

Il 10 settembre il presidente francese ha criticato Ankara per "non essere più un partner in questa regione", in riferimento alle sue recenti azioni nel Mediterraneo orientale e al suo coinvolgimento nella guerra civile libica.

"Noi europei dobbiamo essere chiari e fermi con il governo del presidente Erdogan che oggi si sta comportando in modo inaccettabile", ha detto Macron, aggiungendo che l'UE "deve essere dura con il governo turco e non con il popolo turco, che merita di più rispetto al governo Erdogan ”.

Infuriato per i commenti, Ankara ha reagito con dichiarazioni fortemente formulate dal Ministero degli Esteri turco, che ha denunciato le parole di Macron come "arroganti", suggerendo che fossero un "riflesso della sua incompetenza e disperazione".

I due Paesi si sono trovati anche sui lati opposti del conflitto libico, dove la Turchia appoggia il governo di accordo nazionale riconosciuto dall'ONU a Tripoli nel conflitto contro le autorità della Libia orientale, sostenute dal comandante dell'Esercito Nazionale Libico Khalifa Haftar.

Tripoli accusa la Francia di sostenere la Camera dei rappresentanti libica con sede a Tobruk e l'Esercito nazionale libico (LNA), guidato dal generale Khalifa Haftar, che controlla la Libia centrale e orientale.

Correlati:

Turchia, partito di governo AKP reagisce duramente alle parole di Macron su Erdogan
Libia, Erdogan incontra al-Sarraj a Istanbul
Tensioni Grecia-Turchia, Erdogan: "Se non capiscono la diplomazia, capiranno il dolore"
Tags:
Emmanuel Macron, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook