20:07 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
1185
Seguici su

L'11% dei giovani americani crede che gli stessi ebrei siano i responsabili dell'Olocausto; più del 60% degli intervistati non sa che sei milioni di ebrei sono morti per i crimini dei nazisti, secondo un'indagine sociologica promossa dalla Claims Conference, organizzazione che si batte per i risarcimenti alle vittime delle persecuzioni naziste.

"Il 63% di tutti gli intervistati a un sondaggio a livello nazionale non sa che sei milioni di ebrei sono stati uccisi, il 36% pensa che due milioni o meno di ebrei sono stati massacrati durante l'Olocausto. Inoltre, sebbene ci fossero più di 40mila tra lager e ghetti in Europa durante l'Olocausto, il 48% degli intervistati non è stato in grado di nominarne nessuno", si afferma nel testo del "Sondaggio di conoscenza e consapevolezza sull'Olocausto tra le generazioni Y e Z".

Si segnala inoltre che il 56% dei giovani intervistati non ha potuto dire nulla sul campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau e solo il 6% degli intervistati conosce il campo di concentramento di Dachau.

"Forse uno dei risultati più spaventosi di questo studio è stato che l'11% degli americani delle generazioni Y e Z (nati tra i primi anni Ottanta fino al 2010 - ndr) intervistati crede che gli ebrei abbiano causato l'Olocausto".

Allo stesso tempo, circa il 49% dei giovani statunitensi ha visto messaggi su internet che negano l'Olocausto o danno informazioni distorte su questo tragico evento. Allo stesso tempo, il 64% degli intervistati ritiene che sia imperativo insegnare l'Olocausto nelle scuole e l'80% pensa che sia necessario continuare gli sforzi nelle istituzioni scolastiche in modo che ciò non accada di nuovo una tragedia simile.

Quelli che sanno di meno sull'Olocausto risiedono in Alaska, Delaware, Maryland, New York, Georgia, Hawaii, Louisiana, Florida, Mississippi e Arkansas, mentre i più informati si trovano in Wisconsin, Minnesota, Massachusetts, Maine, Kansas.

Lo studio è stato condotto dal Shoen Cooperman Research e commissionato dalla Claims Conference. I sondaggisti hanno intervistato 1.000 persone in 50 Stati degli Stati Uniti e condotto 200 interviste su rete fissa, mobile e internet in ogni Stato con giovani selezionati casualmente di età compresa tra i 18 ed i 39 anni.

La Claims Conference è un'organizzazione americana che rappresenta gli interessi degli ebrei di tutto il mondo per ottenere risarcimenti a beneficio delle vittime della persecuzione nazista o dei loro discendenti.

Tags:
Sondaggio, Nazismo, ebrei, Storia, Olocausto, Società, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook