08:36 23 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Cipro è sempre pronta ad avviare un dialogo con la Turchia per risolvere le controversie esistenti, ma solo fintanto che l'altra parte si astenga da minacce e ricatti, ha detto mercoledì il presidente Nicos Anastasiades.

"Ribadisco che Nicosia è sempre pronta al dialogo, ma... affinché il dialogo sia efficace, dovrebbe essere basato sul diritto internazionale, senza ricatti o minacce", ha detto Anastasiades ai giornalisti dopo i colloqui con il presidente del Consiglio europeo Charles Michel a Nicosia.

Il presidente ha anche espresso il suo rammarico per la decisione della Marina turca di estendere le operazioni di perforazione al largo di Cipro, presa mentre l'UE stava valutando misure per porre fine alle "azioni illegali" di Ankara.

Le tensioni nel Mediterraneo orientale

Le tensioni nel Mediterraneo orientale si sono sviluppate per molti mesi intorno all'esplorazione del gas da parte della Turchia nelle acque che Cipro e la Grecia rivendicano come zone economiche esclusive. Dopo che Ankara ha emesso un avviso Navtex in agosto sull'invio della nave Oruc Reis a perforare in quella che la Grecia considera la sua piattaforma continentale, quest'ultima ha messo in allerta le sue forze armate.

All'inizio di questa settimana, la Marina turca ha emesso un altro avviso marittimo sull'estensione delle operazioni di perforazione al largo di Cipro fino al 12 ottobre.

Correlati:

Tensioni nel Mediterraneo, Turchia condanna accordo USA-Cipro su apertura centro addestramento
Pompeo in visita a Cipro: "Tensioni nel Mediterraneo non aiutano nessuno"
Cipro si aspetta che la Turchia cambi posizione in materia di sicurezza
Tags:
Cipro
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook