14:22 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
134
Seguici su

Nella provincia di Idlib si annidano i ribelli jihadisti siriani, che includono decine di migliaia di combattenti ed i membri delle loro famiglie in fuga nella zona a seguito della liberazione di vaste aree da parte dell'esercito siriano tra il 2015 e il 2018.

Il ministero della Difesa turco ha riferito con un tweet i tentativi di attacco ai posti di osservazione turchi nella provincia siriana di Idlib da parte di gruppi filo-Assad.

"Gruppi di civili inviati dal regime di Assad ai nostri posti di osservazione 3,4,5,6,7,8 e 9 nella zona di de-escalation di Idlib hanno attaccato la postazione №7. Dopo aver adottato le opportune misure, sono stati disperse", si afferma nel tweet.

Il ministero della Difesa turco non ha specificato quali "misure" siano state prese contro i dimostranti filo-Assad. Nessun danno al posto di osservazione è stato segnalato.

In precedenza filmati non autenticati presumibilmente ripresi da una delle proteste mostravano manifestanti riuniti fuori da uno dei posti di osservazione che portavano bandiere siriane e palestinesi e ritratti del presidente Bashar Assad: i dimostranti inveivano contro le forze turche vicino al villaggio di Sarman. Un secondo video non autenticato mostra i manifestanti dispersi dai gas lacrimogeni.

​Nella provincia di Idlib si annidano i ribelli jihadisti siriani, che includono decine di migliaia di combattenti ed i membri delle loro famiglie in fuga nella zona a seguito della liberazione di vaste aree da parte dell'esercito siriano tra il 2015 e il 2018.

Tags:
Idlib, Bashar Assad, Esercito della Siria, Siria, crisi in Siria, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook