20:39 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
113
Seguici su

Gli scontri arrivano durante un periodo di grande tensione tra l'esercito regolare yemenita e le milizie ribelli Houthi.

Almeno 22 persone, tra cui anche degli ufficiali dell'esercito yemenita, hanno perso la vita in seguito a degli scontri avvenuti domenica tra le truppe regolari dell'esercito dello Yemen e le milizie Houthi nella provincia di Marib.

A riferirlo a Sputnik è una fonte militare locale:

"In seguito agli scontri 14 militanti del gruppo Ansar Allah (i ribelli Houthi, ndr) hanno perso la vita, così come 8 tra ufficiali dell'esercito e rappresentanti delle tribù lealiste. Oltre 30 combattenti da ambo le parti sono rimasti feriti", ha spiegato la fonte.

Al termine di oltre 6 ore di durissimi scontri, l'esercito di Sanaa è comunque riuscito a resingere gli attacchi delle milizie Houthi.

Nella giornata di ieri un raid aereo della coalizione a guida saudita aveva colpito una base aerea dei ribelli Houthi situata non lontano dalla capitale yemenita.

La guerra in Yemen

Tali incidenti si sono verificati mentre in Yemen continua un conflitto armato tra le forze governative e la fazione di opposizione politica armata Houthi. La coalizione, guidata dall'Arabia Saudita, conduce regolarmente attacchi aerei contro le posizioni degli Houthi su richiesta del presidente in esilio dello Yemen, Abdrabuh Mansour Hadi, a partire da marzo 2015.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook