23:21 23 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
322
Seguici su

Le forze dell'ordine hanno fermato alle manifestazioni in diverse zone di Minsk circa 400 persone, ha dichiarato l'ufficio stampa del ministero degli Interni della Bielorussia.

L'ufficio stampa del dicastero nelle scorse ore aveva confermato alla stampa che le manifestazioni svoltesi oggi in diverse città bielorusse risultavano concluse, ad esclusione della capitale Minsk.

Qui nel corso della giornata si era formato un corteo di alcune migliaia di persone che si era spinto fino alla residenza del presidente Lukashenko.

In serata anche a Minsk la situazione è tornata alla normalità.

Le autorità di Minsk hanno dichiarato a Sputnik che non ci sono notizie di eventuali feriti nel corso della manifestazione svoltasi nella capitale bielorussa.

Alcuni media avevano divulgato un video che mostra come un ignoto con un passamontagna si avvicina a un gruppo di manifestanti, si ferma e spara con una pistola, dopodiché le persone presenti iniziano a sfuggire.

Il ministero degli Interni ha spiegato che è stato un colpo di avvertimento da una pistola a pompa, sparato in aria quando almeno cento persone hanno tentato di liberare dei manifestanti fermati dalle forze dell'ordine.

Il dicastero ha inoltre smentito le informazioni secondo cui sono state usate le granate stordenti.

Proteste in Bielorussia

Il 9 agosto si sono tenute le elezioni presidenziali in Bielorussia. Secondo il Comitato Elettorale Centrale, il capo di Stato, Alexander Lukashenko, ha ottenuto l'80,1% dei consensi, seguito da Svetlana Tikhanovskaya con il 10,12%. L'opposizione non ha riconosciuto questi risultati e la stessa Tikhanovskaya è partita per la Lituania. L'opposizione accusa inoltre le forze di sicurezza di abusare della forza per reprimere le proteste.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook