00:30 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
9104
Seguici su

Nella giornata di ieri anche il Ministero degli Esteri iraniano aveva criticato la decisione del regno del Bahrein di scendere a patti con Israele e gli Stati Uniti.

La Guardia Rivoluzionaria islamica iraniana ha avvertito che il Bahrein potrebbe trovarsi a far fronte ad una "dura vendetta" in seguito alla decisione di normalizzare le relazioni con lo Stato di Israele.

"Il re del Bahrain dovrebbe aspettarsi la dura vendetta dei Mujahideen (i combattenti islamici, ndr) che cercheranno di liberare Quds (Gerusalemme, ndr) e la fiera gente musulmana di questo paese", si legge in una nota diffusa nelle scorse ore dalla Guardia rivoluzionaria.

Nel comunicato la decisione di siglare l'accordo di pace con Israele è stata definità "una enorme follia priva di ogni legittimità che sarà seguita da risposte appropriate".

Ieri anche il Ministero degli Esteri di Teheran aveva stigmatizzato la scelta del regno del Bahrein di siglare l'intesa per la pace con Israele.

L'accordo di pace tra Bahrein e Israele

Nella giornata di venerdì il presidente americano Donald Trump ha annunciato che il Bahrein sarebbe stato il prossimo paese a normalizzare le proprie relazioni con lo Stato ebraico, dopo che il mese scorso anche gli Emirati Arabi Uniti avevano raggiunto uno storico accordo con Tel Aviv.

Il Bahrein è così diventato la quarta nazione ad avere formalmente riconosciuto Israele, dopo l'Egitto, la Giordania e, per l'appunto, gli Emirati Arabi Uniti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook