20:39 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 01
Seguici su

L'erede della Corona spagnola dovrà restare in quarantena sino al risultato del tampone, dopo essere entrata in contatto con una compagna di classe positiva al nuovo coronavirus.

Un rientro in classe che si prefigura più complicato del previsto, quello della figlia primogenita di Re Felipe e della Regina Letizia. Leonor, l'erede al tropo del casato borbonico, dovrà sottoporsi questo martedì al tampone rino-faringeo, dopo che una compagna di classe è risultata positiva al coronovirus. In attesa del test, la giovanissima principessa, di appena 14 anni, dovrà restare in quarantena. Lo riferisce l'agenzia Reuters, citando fonti ufficiali della famiglia reale. 

I regnanti continueranno normalmente le loro attività, mentre il Paese vede un aumento rapido dei contagi, in crescita dallo scorso luglio, dopo l'allentamento delle restrizioni avvenuto tra aprile e maggio. 

Sono 4.708 i casi giornalieri di contagio diramati nel bollettino del ministero della Salute Pubblica questo venerdì, per un totale di 566.326, il più alto nell'Europa occidentale, mentre i decessi totali hanno raggiunto quota 29.747.

Intanto l'anno scolastico è stato avviato dalla scorsa settimana, fatta eccezione per la regione autonoma di Galicia che ha prorogato l'inizio delle lezioni di una settimana per i ragazzi di età compresa fra i 14 e i 18 anni.

La principessa Sofia non è la prima testa coronata a doversi sottoporre al test per la positività al Sars-Cov-2. I reali di Spagna si erano sottoposti al test lo scorso marzo, in seguito alla positività della ministra delle Pari Opportunità Ines Montero, risultando negativi al nuovo coronavirus. 

Non è andata altrettanto bene al principe Carlo di Inghilterra e ad Alberto di Monaco, risultati positivi a fine marzo, con lievi sintomi da Covid-19. Era risultato positivo anche l'Arciduca d'Austria, Carlo d'Asburgo-Lorena di Austria, di 59 anni, che aveva superato l'infezione isolandosi in quarantena lo scorso marzo. 

Tags:
Coronavirus, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook