03:30 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
112
Seguici su

Precedentemente la Commissione europea ha firmato un contratto con AstraZeneca per il pre-acquisto di centinaia di migliaia di dosi del vaccino Oxford. Ma la biotech britannica ha dovuto fermare la terza fase dei trial dopo le reazioni negative di un volontario sottoposto ai test.

L'urgenza nello sviluppo del vaccino non può comprometterne la sicurezza. Lo ha detto Mariya Gabriel, commissario Ue alla Ricerca e all'Educazione. 

"Lavoriamo con tempi stretti, ma è altrettanto importante non scendere a compromessi su affidabilità e sicurezza del futuro vaccino", ha detto la commissaria Ue, precisando che l'esecutivo europe ha firmato un contratto con AstraZeneca e concluso colloqui esplorativi con BionTech-Pfizer, Sanofi-Gsk, Johnson & Johnson, CureVac e Moderna.

Alcuni giorni fa AstraZeneca, la biotech britannica con cui la Commissione europea ha concluso l'accordo di pre-acquisto per 300 mila dosi di vaccino, estendibile sino a 400 mila, ha annunciato lo stop alla terza fase dei trial clinici dopo una pesante reazione avversa sviluppata in uno dei volontari sottoposti alla sperimentazione. 

Secondo il portavoce di AstraZeneca, il "processo di revisione standard ha portato a una pausa per la vaccinazione per consentire la revisione dei dati sulla sicurezza". La natura del possibile effetto collaterale non è stata immediatamente stabilita, con rapporti che lo descrivono solo come un "effetto potenzialmente inspiegabile".

La corsa al vaccino del COVID-19

Le aziende che sviluppano anche vaccini COVID-19 includono Pfizer Inc, Johnson & Johnson, Moderna Inc, Novavax Inc, Sanofi e molte altre. AstraZeneca ha lanciato un terzo ciclo di test negli Stati Uniti ad agosto, iniziando prima i test in altri paesi.

La Russia ha registrato il primo vaccino al mondo contro COVID-19, soprannominato Sputnik V, l'11 agosto, annunciando in seguito l'inizio dei test volontari nelle prossime settimane.

Il primo lotto del vaccino russo, sviluppato dal Centro nazionale di ricerca di epidemiologia e microbiologia di Gamaleya e dal Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF), è stato immesso in circolo per la distribuzione civile all'inizio di settembre.

Almeno 20 paesi hanno espresso interesse all'acquisto o alla distribuzione del vaccino, inclusi Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Indonesia, Filippine, Messico, Brasile e India.

 

Tags:
Commissione Europea, Coronavirus, vaccino, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook