14:36 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
1111
Seguici su

L'applicazione è stata rimossa dal segmento ucraino di App store su richiesta del servizio si sicurezza di questo paese.

La Apple ha già provveduto ad informare della rimozione i gestori delle applicazioni interessate dal blocco.

Oltre alla App di MIA ROSSIYA SEGODNYA figurano nella lista delle applicazioni rimosse dal catalogo App Store disponibile in Ucraina anche quelle della Tv di stato russa, della radio Vesti fm e del programma Vesti.ru.

Secondo il direttore di MIA ROSSIYA SEGODNYA Dmitry Kiselev, la richiesta fatta dai servizi di sicurezza ucraini alla Apple di cancellare le applicazioni costituisce "una censura consueta per l'Occidente".

"Purtroppo ciò è una forma di censura già consueta da parte dell'Occidente. Non riescono a rispettare la libertà di parola", ha sottolineato Kiselev.

Timur Shafir, vice presidente della Federazione Internazionale dei Giornalisti (IFJ) ha preso posizione sulla questione, rmarcando che il divieto imposto dai servizi segreti ucraini finirà per aumentare l'interesse verso l'informazione diffusa dai titolari delle applicazioni colpite dalla misura:

"E' impossibile limitare le persone nel desiderio di ricevere informazione, comparare le fonti e trarre le proprie conclusioni. Più l'SBU impone dei diviti ai media russi, più aumenta in tal modo l'interesse di una consistente fetta di audience nei loro confronti" - rileva Shafir.

A partire dall'estate 2014 l'Ucraina ha proibito la trasmissione di diversi canali russi. Nella lista nera sono finita: Perviy Kanal, Rossiya 24, Zvezda, REN-TV, Life News, RTR-Planeta, RT, oltre a canali tematici di intrattenimento, sport e programmi per bambini.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook