02:41 28 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Un giovane di nazionalità polacca è morto dopo esser precipitato per alcune centinaia di metri dalla vetta del monte Cervino, sul versante svizzero.

Un alpinista polacco di 26 anni è morto a causa di un incidente durante un'escursione sul monte Cervino. Il giovane è precipitato sul versante svizzero dopo aver raggiunto la vetta assieme ad un altro scalatore, ad un'altitudine di 4.478m, cadendo per diverse centinaia di metri. 

I due erano partiti da Breuil-Cervinia seguendo la via normale italiana, la cresta del Leone, e dopo aver trascorso la notte del bivacco Capanna Solvay (4.003 metri), hanno proceduto sulla via normale svizzera verso Zermatt in direzione della cresta dell'Hornli, sul versante nord est del monte. 

Le cause dell'incidente, avvenuto lo scorso lunedì, non sono state ancora accertate. I soccorritori di Air Zermatt, al loro arrivo, non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane. 

La polizia cantonale del vallese ha provveduto a diffondere la notizia dell'incidente solo oggi, ad avvenuta identificazione formale della vittima. 

Un altro incidente si è verificato nelle scorse ore in Valtellina, dove è morto un uomo di 56 anni, precipitando per 300 metri da una cima di 3.600 metri, nella mattinata di giovedì 10 settembre.

Tags:
Alpi, Svizzera, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook