00:01 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
233
Seguici su

I cieli di Oregon e California si sono tinti di rosso a causa delle fiamme che imperversano lungo la West Coast dalla metà del mese di agosto. I roghi interessano anche gli stati di Washington, Idaho e Montana.

Secondo quanto riferito dalle autorità dell'Oregon questo giovedì, oltre 500.000 persone, almeno il 10% dei 4,2 milioni di abitanti dello stato, sono state costrette ad evacuare le proprie abitazioni, a causa degli enormi incendi che dallo scorso 15 agosto stanno devastando la costa occidentale degli Stati Uniti, dalla California allo stato di Washington, sconfinando in Idaho e Montana. Lo riporta Associated Press.  

In Oregon le fiamme sono fuori controllo. L'incendio si è intensificato nell'ultima settimana arrivando ad una situazione critica questo giovedì pomeriggio, a causa dei venti caldi che stanno soffiando sullo stato. Le fiamme imponenti hanno avvolto il cielo, illuminato da una luce arancione, provocata dall'intenso fumo trasportato dai venti. 

​Alcuni video ripresi dall'autostrada 224 mostrano i roghi mentre mentre divorano gli alberi delle foreste. 

​Il servizio forestale del North West nella notte ha pubblicato una nota in cui comunica che la situazione resta grave, con  30 grandi incendi che bruciano 1.377.383 acri in Oregon e Washington. Nelle operazioni di spegnimento del fuoco sono impegnati: 5.117 uomini dei vigili del fuoco, 128 equipaggi, mezzi aerei e 431 veicoli. 

​Almeno 8 persone sono state uccise dagli incendi, che hanno bruciato una quantità record di terreno, oltre 900.000 acri in tutto lo stato in soli sette giorni, ha detto giovedì il governatore dell'Oregon, Kate Brown.

"Non abbiamo mai visto questa quantità di incendi incontrollati in tutto lo stato", ha detto Brown, citata da AP, aggiungendo che ha chiesto aiuto ad altri stati e al governo federale per combattere gli incendi.

I roghi stanno bruciando anche gli altri stati della costa occidentale, Washington, California e sono divampati sino ai confinanti Idaho e Montana. Particolarmente grave la situazione nello stato californiano, dove le fiamme hanno prodotto un simile scenario apocalittico avvolgendo la città di San Francisco in un bagliore arancione.

L'ex presidente degli Usa, Barak Obama, è intervenuto su Twitter, indicando nei cambiamenti climatici la causa del disastro che sta colpendo la parte occidentale del paese.  

"Gli incendi in tutta la costa occidentale sono solo gli ultimi esempi dei modi reali in cui il nostro clima che cambia sta cambiando le nostre comunità. Il pianeta si protegge alle urne. Vota come se la tua vita dipendesse da questo, perché è così", ha scritto.

​Gli ordini di evacuazione di massa sono stati emessi in tutti gli stati dell'Ovest, dove in alcuni luoghi la normale luce del giorno è diventata di un arancione intenso a causa del fumo. Molte decine di migliaia di residenti sono state costrette a fuggire a causa degli incendi . Migliaia di strutture sono state distrutte in tutto l'Occidente, poiché le risorse antincendio sono ridotte in alcuni stati.

Tags:
incendi, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook