00:41 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
5140
Seguici su

"Steven Seagal guiderà il progetto ecologico del partito ‘Za Pravdu’ (‘Per la Verità’)", ha detto la fazione presieduta dal popolare scrittore Zachar Prilepin, autore numerosi volumi tradotti in diverse lingue.

Il partito ha sottolineato che lo stesso Seagal ha insistito sul fatto che gli obiettivi prioritari fossero la conservazione del lago Baikal e l'istituzione di pene detentive per contaminazione ambientale.

Il Baikal, situato in Siberia, è il lago più profondo del mondo e la più grande riserva di acqua dolce del pianeta con 23.600 chilometri cubi, equivalenti al 20% dell'acqua dolce dell'intera Terra.

Seagal, classe 52, detiene tripla cittadinanza americana, serba (gennaio 2016) e russa, che ha ricevuto nel novembre 2016. L’attore sostiene di avere lontane origini russe e mongole e durante un viaggio a Sakhalin aveva espresso il suo desiderio di ottenere la cittadinanza russa per poter trascorrere più tempo con i suoi amici russi. Seagal, famoso per il suo ruolo nei film d’azione, è membro del consiglio politico del partito conservatore fondato nell'ottobre 2019.

Il partito ‘Per la Verità’ è di ispirazione nazionale-patriottica, parteciperà per la prima volta alle elezioni della Duma di Stato nel 2021. La sua base ideologica è la critica al liberismo. Secondo quanto espresso dagli stessi fondatori, ‘Za Pravdu’ è conservatore, si posizione all’estrema sinistra, è contrario al liberalismo del Governo russo e dei media nazionali.

Zakhar Prilepin, classe 1975, presiede il partito dal 30 luglio 2020. Prilepin è politico, scrittore, filologo e pubblicista. È anche noto per le sue attività sociali, politiche, umanitarie e militari in Russia e nei paesi del ‘vicino estero’. È un reduce della guerra in Cecenia e volontario in Donbass. Si è applicato in una serie di progetti creativi di diverso genere, ha agito come produttore, redattore capo, presentatore televisivo, artista attore e persino musicista rock.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook