08:38 01 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
4252
Seguici su

I dati sul presunto avvelenamento di Alexey Navalny con una nuova varietà di Novichok non possono essere veri, dal momento che non c'erano sintomi di avvelenamento con questa sostanza, ha dichiarato a Sputnik Leonid Rink, uno degli sviluppatori di questa sostanza di guerra chimica.

"Si tratta di castronerie. Certo, conosco tutte le varianti del Novichok. Ma questa affermazione non ha nulla a che fare con il meccanismo d'azione e con i sintomi che sarebbero dovuti comparire. Non ci sono stati. Puoi dire quello che vuoi, ma non ci sono sintomi. Non si può fare niente. Non c'è morte. Dimenticatevi del Novichok", ha detto il creatore di questa sostanza tossica di uso militare.

Così ha commentato l'articolo del quotidiano Die Zeit, secondo cui Navalny è stato avvelenato con un nuovo tipo migliorato di "Novichok", con cui sarebbe dovuto morire in aereo.

"Alexey Navalny è stato "avvelenato" con un nuovo tipo di "Novichok", con cui sarebbe dovuto morire a bordo dell'aereo", ha scritto in precedenza oggi Die Zeit.

Il giornale afferma che gli avvelenatori avrebbero spruzzato veleno nel tè di Navalny o disperso la sostanza nella tazza da cui lo ha bevuto.

Allo stesso tempo, la pubblicazione rileva che i resti della sostanza velenosa sono stati trovati sulla bottiglia d'acqua da cui ha bevuto il blogger e sulle sue mani.

L'articolo sottolinea che il salvataggio di Navalny "è associato a una serie di eventi favorevoli": il pilota dell'aereo su cui stava volando il blogger è atterrato rapidamente ed i medici gli hanno subito iniettato atropina.

Oggi l'ambasciatore della Germania in Russia è stato convocato al ministero degli Esteri russo, dove gli è stata espressa protesta per la mancanza di collaborazione ed i silenzi delle autorità tedesche sul caso Navalny.

Caso Navalny

Navalny è stato ricoverato ad Omsk il 20 agosto dopo essersi sentito male in aereo. In base ai risultati degli esami, i medici di Omsk hanno diagnosticato il malore di Navalny come disturbi metabolici che hanno indotto un forte calo della glicemia. Non è ancora chiaro cosa l'abbia causato, ma secondo i medici di Omsk, non sono stati trovati veleni nel sangue e nelle urine di Navalny.

Successivamente il leader dell'opposizione extraparlamentare russa è stato trasportato in aereo in Germania. La scorsa settimana, il governo tedesco ha annunciato con riferimento alle analisi dei medici militari, che Navalny sarebbe stato avvelenato con una sostanza del gruppo Novichok, un agente nervino altamente tossico di guerra chimica. A questo proposito il Cremlino ha dichiarato che Berlino non ha informato Mosca dei suoi risultati e il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che la Russia era in attesa di una risposta dalla Germania ad una richiesta ufficiale su questa situazione.

Il giorno del ricovero in ospedale di Navalny, la Procura e la polizia hanno avviato indagini. L'ambasciata russa a Berlino ha detto che si aspetta che la parte tedesca risponda il più rapidamente possibile alle istanze della Procura Generale russa del 27 agosto per l'assistenza legale nel caso Navalny. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha osservato che sono in corso azioni investigative sul caso Navalny e se la presenza di una sostanza velenosa sarà confermata, le indagini saranno aperte e avverranno secondo il diritto.

Lunedì la clinica di Berlino Charite ha riferito che le condizioni di Navalny sono migliorate ed il paziente è uscito dal coma farmacologico.

Tags:
Russia, Germania, Alexey Navalny
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook