03:05 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
10115
Seguici su

Il premier polacco Mateusz Morawiecki ha invitato la Germania a sospendere la costruzione del gasdotto Nord Stream 2, poiché Varsavia vede il progetto come una minaccia alla stabilità della regione.

Nord Stream 2, il gasdotto sottomarino per portare il gas dalla Russia alla Germania, è completo al 90% e dovrebbe entrare in funzione il prossimo anno. Ma i politici tedeschi hanno suggerito di poter rifiutare il sostegno dopo il sospetto avvelenamento del blogger oppositore Alexey Navalny, in cura in Germania.

La Germania sta consultando i partner europei e della NATO su come rispondere se la Russia non spiegherà il caso di Navalny (inversione dell’onere della prova), che i medici tedeschi dicono sia stato avvelenato con un raro agente nervino. La Russia dice di non aver visto prove che sia stato avvelenato.

"Questa reazione dovrebbe portare, prima di tutto, all'interruzione dei lavori sul Nord Stream 2, che rafforza il potere della Russia, aiuta il presidente Putin a costruire una potenza militare, aiuta a intimidire le altre nazioni", ha detto Morawiecki alla radio pubblica.

“Invitiamo la Germania a vedere cosa sta succedendo in Bielorussia, cosa sta succedendo in Ucraina, quanti rischi genererà il completamento di questo progetto soprattutto in Ucraina", ha aggiunto.

La Polonia, che importa la maggior parte del gas che consuma dalla Russia, è da tempo contraria al Nord Stream 2, sostenendo che rafforzerebbe la posizione già dominante della Russia sul mercato del gas della regione.

Il gasdotto raddoppierà la capacità dell'attuale Nord Stream 1 e aiuterà la Russia a bypassare l'Ucraina, la via principale per il gas russo.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, commentando le reiterate accuse durante un’intervista per il canale YouTube ‘Soloviev Live’, ha detto:

“Non ci hanno dato risposte (…) Zero. Non c’è niente di concreto, c’è solo la sensazione che la sceneggiatura sia stata scritta in anticipo”.

Il caso Navanlny

Navalny è stato ricoverato ad Omsk il 20 agosto dopo essersi sentito male in aereo. In base ai risultati degli esami, i medici di Omsk hanno diagnosticato il malore di Navalny come disturbi metabolici che hanno indotto un forte calo della glicemia. Non è ancora chiaro cosa l'abbia causato, ma secondo i medici di Omsk, non sono stati trovati veleni nel sangue e nelle urine di Navalny.

Successivamente il leader dell'opposizione extraparlamentare russa è stato trasportato in aereo in Germania. La scorsa settimana, il governo tedesco ha annunciato con riferimento alle analisi dei medici militari, che Navalny sarebbe stato avvelenato con una sostanza del gruppo Novichok, un agente nervino altamente tossico di guerra chimica. A questo proposito il Cremlino ha dichiarato che Berlino non ha informato Mosca dei suoi risultati e il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che la Russia era in attesa di una risposta dalla Germania ad una richiesta ufficiale su questa situazione.

Il giorno del ricovero in ospedale di Navalny, la Procura e la polizia hanno avviato indagini. L'ambasciata russa a Berlino ha detto che si aspetta che la parte tedesca risponda il più rapidamente possibile alle istanze della Procura Generale russa del 27 agosto per l'assistenza legale nel caso Navalny. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha osservato che sono in corso azioni investigative sul caso Navalny e se la presenza di una sostanza velenosa sarà confermata, le indagini saranno aperte e avverranno secondo il diritto.

Lunedì la clinica di Berlino Charite ha riferito che le condizioni di Navalny sono migliorate ed il paziente è uscito dal coma farmacologico.

Correlati:

Lukashenko invia a Russia parti inedite dei presunti colloqui Berlino-Varsavia su Navalny
Caso Navalny, ministri degli Esteri del G7 vogliono trasparenza dalla Russia
Disputa sui territori di confine, la Polonia convoca l'ambasciatore bielorusso
Tags:
Nord Stream 2, Mateusz Morawiecki
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook