11:03 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 29
Seguici su

Alexei Navalny, figura chiave dell'opposizione russa, si è sentito male il 20 agosto durante il volo Tomsk-Mosca. Dopo aver ricevute le prime cure ad Omsk, è stato successivamente trasferito nella clinica Charite a Berlino; dopo diversi giorni le autorità tedesche hanno dichiarato che è stato avvelenato con un agente nervino del gruppo Novichok.

"Noi, ministri degli Esteri del G7, chiediamo alla Russia di assicurare alla giustizia con urgenza e piena trasparenza chi è responsabile di questo orribile attacco con agente tossico, tenendo conto degli impegni della Russia ai sensi della Convenzione sulle armi chimiche", si afferma nel comunicato.

I ministri degli Esteri del G7 hanno rilasciato la dichiarazione, esprimendo la loro condanna per la vicenda, che hanno descritto come "un avvelenamento comprovato" di Alexey Navalny, nonostante nessun dato medico ufficiale sia stato reso pubblico dalla Germania.

Caso Navalny

Navalny è stato ricoverato ad Omsk il 20 agosto dopo essersi sentito male in aereo. In base ai risultati degli esami, i medici di Omsk hanno diagnosticato il malore di Navalny come disturbi metabolici che hanno indotto un forte calo della glicemia. Non è ancora chiaro cosa l'abbia causato, ma secondo i medici di Omsk, non sono stati trovati veleni nel sangue e nelle urine di Navalny.

Successivamente il leader dell'opposizione extraparlamentare russa è stato trasportato in aereo in Germania. La scorsa settimana, il governo tedesco ha annunciato con riferimento alle analisi dei medici militari, che Navalny sarebbe stato avvelenato con una sostanza del gruppo Novichok, un agente nervino altamente tossico di guerra chimica. A questo proposito il Cremlino ha dichiarato che Berlino non ha informato Mosca dei suoi risultati e il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che la Russia era in attesa di una risposta dalla Germania ad una richiesta ufficiale su questa situazione.

Il giorno del ricovero in ospedale di Navalny, la Procura e la polizia hanno avviato indagini. L'ambasciata russa a Berlino ha detto che si aspetta che la parte tedesca risponda il più rapidamente possibile alle istanze della Procura Generale russa del 27 agosto per l'assistenza legale nel caso Navalny. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha osservato che sono in corso azioni investigative sul caso Navalny e se la presenza di una sostanza velenosa sarà confermata, le indagini saranno aperte e avverranno secondo il diritto.

Lunedì la clinica di Berlino Charite ha riferito che le condizioni di Navalny sono migliorate ed il paziente è uscito dal coma farmacologico.

Tags:
G7, Russia, Alexey Navalny
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook