13:08 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (61)
522
Seguici su

Le prime parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte da Beirut rivolte alla stampa. Serve coesione e ricucire lo strappo tra cittadini e istituzioni, bisogna ricostruire Beirut.

“Esprimo tutto il cordoglio del governo italiano e della nazione italiana al popolo libico” per il tragico evento che ha colpito la città di Beirut lo scorso 4 agosto.

Sono le prime parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte pronunciate durante la conferenza stampa da Beirut, svoltasi al termine dell’incontro con il presidente del Libano Michel Aoun.

Conte informa che il Genio militare italiano è al lavoro al fianco delle forze militari libanesi per rimuovere le macerie prodotte dalla devastante esplosione. Questa è una delle tante iniziative messe in campo dall’Italia, che si affianca all’ospedale da campo della “Emergenza Cedri” e all’invio della nave San Giusto della Marina militare italiana che questa mattina il premier ha visitato.

“Questo è il momento di guardare avanti nonostante la tragedia, nonostante la sofferenza. E per fare questo bisogna ricostruire la fiducia dei cittadini tra di loro e nelle istituzioni per scrivere una nuova pagina di coesione nazionale”, dice Conte.

Serve per fare questo l’impegno della governance del Libano, di cui “l’Italia ha profondo rispetto” nelle sue prerogative di “popolo sovrano”, dice il premier che però auspica si possa formare al più presto un nuovo governo che si occupi della ricostruzione della città di Beirut.

Ma non solo ricostruzione, anche avviare un programma di riforme di cui tutto il Libano ha bisogno afferma Conte da Beirut.

Le mie considerazioni al Presidente Aoun

Conte afferma che queste sono state le considerazioni che ha espresso al presidente Libanese Michel Aoun nell’incontro da poco terminato, e queste sono le considerazioni che ribadirà a tutti gli altri esponenti del governo libanese che incontrerà nelle prossime ore a Beirut.

“L’Italia contribuirà e darà un forte sostegno alla ripresa e crescita economica del popolo libico”.

E concludendo:

“Il Libano ha diritto a un futuro di pace e di prosperità. Ma anche il dovere e la responsabilità di costruire questo percorso per realizzare al più presto questo futuro di pace e di prosperità. Il Libano può contare sul sostegno dell’Italia”.
Tema:
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (61)

Correlati:

Esplosione a Beirut, i cani dalla Russia aiutano i soccorritori
Conte in visita a Beirut per portare la solidarietà dell’Italia
Perché Conte va a Beirut?
Tags:
Giuseppe Conte, Libano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook