00:01 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Un sisma di magnitudo 6.2 si è verificato in Cile, a 50 chilometri dalla città di Coquimbo a nord di Santiago. Nessuna vittima e nessun danno sono stati registrati.

Un sisma di magnitudo 6.2 si è verificato a nord del Cile sabato notte, alle 22:17 ora locale (03:17 ora italiana). La scossa si è prodotta a circa 50 chilometri da Coquimbo, città costiera a 450 chilometri nord dalla capitale, Santiago, ad una profondità di 20 chilometri. 

​L'US Geological Survey (USGS) ha segnalato in via preliminare un terremoto di magnitudo 6,4 a 47 chilometri a nord-est di Coquimbo. In seguito l'intensità è stata rivista e attestata a 6.2. La scossa non ha provocato né feriti né danni a cose. 

I residenti hanno condiviso sui social diversi video che catturano il momento in cui si è verificata la scossa. 

​Il Cile, Paese andino del Cono Sud dell'America Latina, si affaccia sull'oceano Pacifico ed fa parte del cosiddetto anello di fuoco, la larga fascia sismica che circonda l'area oceanica e pacifica, attraversata da vulcani e faglie tettoniche. Scosse telluriche ed esplosioni vulcaniche sono molto frequenti nel Paese, in cui è avvenuto il terremoto più violento della storia, quello che il  22 maggio del 1960 colpì la città di Valdivia, a sud del Cile, con un'intensità di magnitudo 9.5.

Poco dopo il sisma di Coquimbo, questa notte si è verificato un altro terremoto nell'isola di Vanuato, sempre sull'anello di fuoco, ma in Oceania, con una magnitudo di 6.5. 

Tags:
Cile, Terremoto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook