10:47 01 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 61
Seguici su

Le forze dell’ordine albanesi hanno arrestato su richiesta delle autorità italiane Lubjana Gjecaj. La donna insieme al marito facevano parte di un gruppo che reclutava foreign fighters per lo Stato Islamico in Siria.

Lubjana Gjecaj è stata arrestata venerdì sera, riportano media, citando le forze dell’ordine albanesi. La cittadina albanese, madre di tre figli, era stata condannata in Italia per il reato di favoreggiamento del terrorismo.

Nel 2015 e forze dell’ordine italiane hanno scoperto una cellula terroristica di cui faceva parte Lubjiana Gjecaj, che però in quel momento è riuscita ad abbandonare la propria abitazione a Bergamo e fare ritorno in patria.

Stando ai documenti del Tribunale di Milano, la donna favoriva nel mese di settembre 2014 la conoscenza fra Sergio Maria Giulia, detta “Fatima”, e Aldo Kobuzi funzionale a consentire la partenza di entrambi verso lo Stato Islamico e, insieme al marito Gjecaj Dritan favorivano la celebrazione del matrimonio fra Kobuzi Aldo e Sergio Maria Giulia, allo scopo di consentire a Sergio Maria Giulia di raggiungere il territorio occupato dallo Stato Islamico in Siria.

La donna è stata condannata in contumacia a tre anni di reclusione per favoreggiamento del terrorismo.

A quanto si apprende, la Gjecaj è stata arrestata a Tirana dopo il rilascio dell’ordine di cattura internazionale. Prossimamente la donna sarà estradata all’Italia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook