11:42 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 04
Seguici su

Nella città di Cabimas, a causa dei malfunzionamenti verificatisi in un impianto petrolifero, le strade sono state inondate di greggio.

Tre città situate nello stato venezuelano della Zuilia si sono trasformate, loro malgrado, in delle piccole Venezia in miniatura a causa delle inondazioni generate dalle piogge torrenziali abbattutesi sulla regione negli ultimi giorni.

A causa del cedimento del sistema di drenaggio, case, uffici e negozi sono stati completamente allagati a Cabimas, Simón Bolívar e Ciudad Ojeda, con i pazienti dell'ospedale Pedro García Clara costretti ad essere assistiti in condizioni estremamente precarie e con l'acqua che arrivava alle ginocchia degli operatori sanitari.

Il maltempo ha inoltre provocato diversi blackout, con la rete elettrica che è andata completamente in tilt e addirittura un impianto di estrazione petrolifero che, a causa dei malfunzionamenti, ha iniziato a riversare il greggio in strada.

Come ha riportato il giornalista locale Lenin Danieri, le strade di Cabimas e diverse abitazioni sono state completamente inondate dal liquido viscoso.

Non è la prima volta che la regione è afflitta da fenomeni metereologici di questo genere e già all'inizio dello scorso mese di luglio si era verificato uno scenario molto simile.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook