16:10 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 210
Seguici su

Il governo di Pyongyang ha assicurato che i responsabili delle negligenze che hanno portato ad un bilancio di vittime così pesante saranno presto puniti.

Decine di persone hanno perso la vita in Corea del Nord a causa del passaggio del tifone Maysak, come si apprende dal quotidiano ufficiale Rodong Sinmun.

Pur senza fornire cifre esatte o bilanci di alcun genere, il regime di Pyongyang ha parlato di "grande problema", promettendo "punizioni severe" per tutti i dirigenti locali considerati responsabili per negligenza nella gestione della situazione di emergenza.

Il Maysak ha raggiunto la penisola di Corea nella giornata di mercoledì, con venti che hanno raggiunto e superato i 150 km/h e piogge torrenziali che hanno sferzato il paese, causando frane e allagamenti in tutto il paese.

In Corea del Sud è stata registrata una vittima nella città di Pusan, mentre circa 2000 residenti sono stati evacuati, con alberi e lampioni divelti e diversi edifici ed automobili danneggiati.

La nave giapponese scomparsa

Continuano inoltre le ricerche della nave bestiame giapponese scomparsa nella notte tra mercoledì e giovedì e a bordo della quale si trovavano 43 persone e quasi 6000 capi di bestiame.

Finora soltanto un membro dell'equipaggio, di nazionalità filippina, è stato salvato da un aereo di sorveglianza della marina giapponese dopo essere stato individuato con indosso un giubbotto di salvataggio mentre si trovava in balia del mare in tempesta.

In arrivo il super tifone Haishen

Mentre si contano i danni causati da Maysak, è però già il tempo di prepararsi al landfall di Haishen, il super tifone di categoria 4 che nelle ultime ore è stato segnalato in forte intensificazione, tanto che nelle prossime ore potrebbe fare la propria comparsa in Corea raggiungendo la temutissima categoria 5.

Se la tendenza rimarrà stabile, le due Coree potrebbero vedersi costrette a fare i conti con venti fino a oltre 250 km/h oltre a forti mareggiate e piogge torrenziali.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook