13:50 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
310
Seguici su

La poderosa misura è stata annunciata dal presidente Donald Trump nel corso di un briefing con la stampa tenutosi nella serata di ieri.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato di essere intenzionato a destinare una somma vicino ai 300 miliardi di dollari, provenienti dal disavanzo del paese, per sostenere l'economia in crisi a causa della pandemia di Covid-19.

"Abbiamo 300 miliardi in cassaforte che non abbiamo speso. Vorrei utilizzarli, se il Congresso sarà d'accordo, come stimolo per l'economia, e andranno a finire direttamente nelle tasche del popolo americano", ha riferito Trump in un briefing con la stampa nella serata di ieri.

Stando a quanto riferito dal capo di stato americano, tale ingente somma sarebbe rimasta "ferma" su un conto dal momento che il governo aveva potuto farne a meno in ragione degli indicatori economici positivi.

Nel corso del suo intervento, Donald Trump ha precisato che i sussidi non saranno destinati a quei migranti che risiedono illegalmente sul territorio degli Stati Uniti.

L'economia americana e il dollaro in crisi.

Secondo gli ultimi rapporti economici, l'economia americana avrebbe subito uno dei peggiori stop della propria storia nel secondo trimestre del 2020, con una contrazione stimata intorno al 33%.

Contestualmente, anche la valuta americana, che si trova di fronte ad una crisi che sembra davvero senza fine, con gli esperti convinti che entro il 2021 il dollaro possa perdere circa il 36% del proprio valore

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook