22:34 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
31628
Seguici su

La Bielorussia ha consegnato all'FSB (Il servizio di sicurezza russo) una registrazione dell’audio intercettata, presumibilmente, di una conversazione tra Varsavia e Berlino sull'"avvelenamento" del politico Alexey Navalny, ha riferito venerdì il canale televisivo statale bielorusso ONT.

Giovedì, il presidente della Bielorussia Alexandr Lukashenko ha comunicato al primo ministro russo Mikhail Mishustin che l'intelligence della Repubblica ha intercettato una conversazione tra Varsavia e Berlino, che dimostrerebbe la falsità delle dichiarazioni del cancelliere tedesco Angela Merkel sull'avvelenamento di Navalny. Lukashenko ha anche promesso di consegnare la registrazione ai servizi speciali russi.

Il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov ha affermato che i servizi speciali russi esaminano i dati trasmessi da Minsk sulla falsità delle dichiarazioni di Berlino riguardo al caso Navalny.

"Le informazioni ottenute dai servizi speciali sono state consegnate all'FSB", ha riferito l’emittente bielorussa.

Il contenuto delle intercettazioni

Nella serata di oggi il canale televisivo di stato bielorusso ONT ha reso noto la registrazione audio di una presunta conversazione tra Berlino e Varsavia sull'"avvelenamento" dell’oppositore Alexei Navalny, in cui un rappresentante della Germania afferma che confermare "l'avvelenamento" non è così importante, poiché in guerra "tutti i metodi sono buoni".

"Tutto sembra procedere secondo i piani. I materiali su Navalny sono pronti. Verranno trasferiti all'amministrazione del cancelliere. Attendiamo la sua dichiarazione", dice un interlocutore tedesco.
"E’ sicuro che l’avvelenamento viene confermato?", chiede un rappresentante di Varsavia.
"Senti, Mike, in questo caso non è così importante (...) C'è una guerra in corso (...) E durante una guerra, tutti i metodi sono buoni", risponde il rappresentante di Berlino.
Il ricovero di Alexey Navalny

Alexey Navalny il 20 agosto ha avuto un malore mentre era a bordo di un volo diretto a Mosca dalla città siberiana di Tomsk. A seguito di un atterraggio di emergenza nella città di Omsk, è stato ricoverato in ospedale con sospetto avvelenamento come una delle possibili ragioni alla base delle sue condizioni.

Successivamente i medici russi non hanno trovato tracce di veleno nei suoi campioni e hanno ritenuto che il deterioramento fosse causato da un improvviso calo di glucosio nel sangue di Navalny a causa di uno squilibrio metabolico.

Navalny è stato trasportato in aereo a Berlino per ulteriori cure. Secondo una dichiarazione di Aleksandr Murakhovsky, il medico capo dell'ospedale di Omsk, i medici tedeschi hanno detto in una lettera che le condizioni di Navalny sono rimaste gravi e hanno ringraziato i colleghi russi per avergli salvato la vita.

Dal 22 agosto Navalny è in Germania. Le sue condizioni sono stabili, rimane in coma indotto ed è collegato ad un apparato di respirazione artificiale. I medici tedeschi in precedenza avevano determinato e reso pubblica una diagnosi preliminare: "avvelenamento con una sostanza del gruppo degli inibitori della colinesterasi".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook