09:43 01 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
445
Seguici su

All'inizio degli anni 2000 Oslo si è guadagnata la discutibile fama di "capitale europea della morte per droga". Da allora le autorità stanno cercando di cambiare la situazione. Tra le misure possibili c’è anche la creazione di "sale di iniezione" per l'assunzione controllata della droga.

I consumatori di sostanze stupefacenti nella capitale norvegese potranno autosottoporsi ad iniezioni di eroina sotto la supervisione di specialisti.

Si ipotizza che tale misura permetterà di ridurre significativamente i casi di overdose, riporta il giornale Vart Land. Anche il fumo comporta rischi minori di overdose ed inoltre non c’è possibilità di trasmettere infezioni.

Le cosiddette "sale di iniezione" istituite per l'assunzione controllata di sostanze stupefacenti sono state convertite in "sale degli utenti", aprendo la possibilità di far consumare altre sostanze attraverso altri metodi, come tirare e fumare. L'intero processo è supervisionato da specialisti medici dall'inizio alla fine.

"Quando lo stantuffo della siringa si blocca, la dose va nel sangue. Di conseguenza, non può tornare indietro", ha detto al giornale l'infermiera Christina Livgard che lavora in una sala di iniezioni a Oslo.

Con il fumo, funziona in modo diverso. "Ti addormenterai prima di inalare una dose eccessiva. Ovviamente non puoi continuare se ti sei addormentato", ha spiegato l'infermiera.

Livgard ha anche sottolineato che i partecipanti ogni tanto prendono una tazza di caffè e chiaccherano.

Le autorità sanitarie norvegesi hanno tentato per diversi anni di far fumare l’eroina al posto dell'iniezione. Per rendere il processo del fumo più facile sono state costruite camerette con ventilazione potente.

“Kalle”, un consumatore di eroina da 15 anni, è stato il primo norvegese a provare la nuova sala fumatori. Per alcune settimane aveva la possibilità di “testare” la sala e ha contribuito con le proprie esperienze dell’uso di droga.

“Kalle” ha affermato che usava la sala tre o quattro volte al giorno e ne era felice. Un altro eroinomane ha detto che il fumo è un processo “molto confortevole e socievole”.

All’inizio degli anni 2000, Oslo si è guadagnata la fama di “capitale europea della morte per droga”. Da allora, le autorità hanno fatto tutto il possibile nel tentativo di cambiare la situazione. Mentre le sostanze stupefacenti sono illegali in Norvegia, ci sono state discussioni con le autorità sulla depenalizzazione dell’uso di droga. Al momento la droga illegale più usata in Norvegia rimane la marijuana.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook