17:07 30 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 21
Seguici su

Shoigu ne ha dato l'annuncio nel corso di una riunione tenutasi a Mosca e alla quale hanno partecipato i Ministri della Difesa di diversi paesi stranieri.

Il ministro della Difesa della Federazione Russa, Sergey Shoigu, ha reso noto nella mattinata odierna di essersi sottoposto personalmente alla vaccinazione contro il coronavirus Covid-19 con il primo vaccino russo Sputnik V.

A riferirlo è lo stesso dicastero in un comunicato pubblicato quest'oggi, a margine di una riunione con i ministri della Difesa dei paesi della Comunità degli Stati Indipendenti, dell'Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva, dell' Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai e della Serbia:

"Rispondendo alle domande dei suoi colleghi esteri, Sergey Shoigu ha riferito di essersi recentemente vaccinato con il vaccino russo per il coronavirus", si legge nella nota.

Nel corso della stessa riunione si è inoltre tenuta una presentazione del primo vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V.

Vaccino russo anti-Covid

Lo scorso 11 agosto il governo russo aveva registrato ufficialmente "Sputnik V" come il primo vaccino al mondo contro COVID-19.

"Sputnik V" è stato sviluppato da specialisti del Centro Gamaleya con il sostegno del Fondo Russo per gli Investimenti Diretti (RDIF). Gli esperti hanno sottolineato che durante gli studi clinici, tutti i volontari hanno sviluppato livelli di anticorpi elevati, nessuno ha avuto gravi complicazioni.

Il capo dell'RDIF, Kirill Dmitriev, ha riferito che il fondo ha ricevuto richieste da più di 20 Paesi per l'acquisto di un miliardo di dosi del vaccino. Allo stesso tempo, ha osservato che la Russia ha acconsentito alla produzione di vaccini in cinque di essi. Secondo lui, le attuali capacità disponibili consentono di produrre 500 milioni di dosi all'anno.

Video

 

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook