00:42 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
402
Seguici su

Il premier israeliano ha fatto marcia indietro rispetto alle dichiarazioni di fine agosto, in cui si dichiarava la netta opposizione di Israele rispetto a tale intesa.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dato l'ok, per ora in forma esclusivamente informale, ad un accordo di esportazione di armi da parte degli Stati Uniti verso gli Emirati Arabi Uniti.

A riferirlo è il New York Times, che nella tarda serata di ieri ha citato delle fonti, sottolineando come Netanyahu, in seguito a dei colloqui con Mike Pompeo a Gerusalemme la settimana scorsa avrebbe fatto marcia indietro rispetto alle dichiarazioni rilasciate a fine agosto sulla contrarietà da parte di Tel Aviv ad un qualsiasi accordo di questo genere tra Washington e Abu Dhabi. 

L'intenzione dell'amministrazione americana è quella di mettere sul tavolo un accordo per delle partite di Boeing E/A-18G Growler, il velivolo imbarcato bimotore a getto sviluppato per la guerra elettronica progettato dall'azienda statunitense Boeing negli anni duemila.

L'accordo tra Israele ed Emirati Arabi Uniti

All'inizio del mese di agosto gli Emirati e lo Stato di Israele hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per la normalizzazione delle relazioni bilaterali tra le due nazioni.

L'intesa prevede che Israele rinunci formalmente all'espansione della propria sovranità sui territori nell'area della West Bank, in cambio della normalizzazione dei rapporti con Abu Dhabi.

Dopo qualche giorno, il presidente degli Emirati Arabi Uniti Khalifa bin Zayed Al Nahyan ha annunciato l'approvazione di un decreto che prevede la possibilità di intessere legami finanziari e commerciali con Israele, mettendo di fatto fine al boicottaggio commerciale emiratino nei confronti dello stato ebraico.

La storica mossa diplomatica emiratina è stata fortemente stigmatizzata da buona parte degli altri paesi arabi, a partire dalla Repubblica Islamica iraniana.

La scorsa settimana il Marocco, un altro dei paesi per i quali veniva data in dirittura di arrivo l'accordo con Tel Aviv, ha annunciato di aver rifiutato la normalizzazione delle relazioni con Israele.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook