23:33 23 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
305
Seguici su

Secondo uno studio condotto dal Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF), i migliori Paesi in termine di benessere dei bambini, sarebbero quelli nord europei. Sorpresa al vertice della classifica.

Secondo l’UNICEF, organo sussidiario delle Nazioni Unite fondato nel 1946 inizialmente per aiutare i bambini vittime della Seconda guerra mondiale, il Paese in cui le condizioni per i bambini sono le migliori sarebbe l’Olanda. A seguire Danimarca e Norvegia al terzo posto.

L'indagine analizza i fattori che condizionano il benessere dei bambini in una quarantina di paesi sviluppati, utilizzando dati pre-COVID per stilare una classifica degli Stati per quanto riguarda la salute mentale e fisica dei bambini e le loro competenze culturali e sociali.

Gli esperti hanno confrontato gli indicatori di salute mentale e fisica, idoneità accademica e abilità sociali tra i bambini di 41 paesi. Dopo aver analizzato i dati della ricerca, gli esperti sono giunti alla conclusione che sarebbe l’Olanda la nazione che offre le condizioni migliori per i bambini. Al secondo posto Danimarca, poi Norvegia, Svizzera e Finlandia.

L’Olanda sarebbe anche al primo posto tra i paesi in cui i bambini si dichiarano maggiormente soddisfatti della loro vita: ben il 93%. Alti tassi di soddisfazione di vita tra i bambini sono stati registrati anche in Messico (86%), Romania (85%), Finlandia (84%), Croazia (82%), Svizzera (82%), Spagna (82%) e Lituania (82%). In fondo a questa sottoclassifica si trovano Regno Unito, Giappone e Turchia, in cui solo il 53% dei bambini si è dichiarato soddisfatto della propria vita.

Situazione in Italia

​La Russia non è stata compresa nello studio, mentre per l’Italia i dati sono stati raccolti ma sembrano controversi – da una parte risultiamo una delle nazioni con il minor tasso di suicidi giovanili, 2,5 casi ogni 100.000 abitanti, a fronte di una media di 6,5 degli altri paesi, per altro i nostri quindicenni hanno dichiarato durante l’indagine una elevata soddisfazione per la vita nel 76% dei casi (9° posto), dall’altro lato la nostra classifica totale è solamente 19esimi su 38. Decisamente peggio per quanto riguarda la classifica delle politiche sociali capaci di generare benessere – 34esimi su 41.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook