00:39 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
904
Seguici su

Il rapporto, presentato a luglio, non è stato immediatamente pubblicato in quanto il Dipartimento di Sicurezza americano non lo aveva ritenuto confacente agli elevati standard dell'agenzia.

La Russia avrebbe cercato di attentare alla reputazione del candidato democratico alla Casa Bianca Joe Biden, con una campagna volta a mettere in cattiva luce l'ex vice di Barack Obama dal punto di vista della salute mentale.

E' quanto emerge da un singolare rapporto del Dipartimento di Sicurezza Nazionale USA, ottenuto a luglio da ABC News ma non pubblicato fino alla giornata di ieri in quanto non ritenuto adeguato "agli standard" del Dipartimento di Sicurezza Nazionale.

Il documento, intitolato "La Russia cerca di denigrare la sanità mentale dei candidati americani per influenzare le Elezioni 2020" è giunto all'attenzione di ABC il 7 luglio scorso e avrebbe dovuto essere pubblicato due giorni dopo, il 9 luglio, come emerge dalla corrispondenza interna all'agenzia, prima dell'intervento da parte dello stesso Dipartimento di Sicurezza, che ha bloccato la pubblicazione.

Nelle sue pagine, gli analisti esprimevano un certo grado di sicurezza circa il fatto che dei presunti agenti russi avrebbero potuto continuare la propria opera di denigrazione dei candidati alla presidenza, speculando sullo stato della loro sanità mentale.

"Un livello alto di sicurezza significa ciò che significa, ovvero che sono assolutamente convinti delle proprie affermazione e che non usano un linguaggio simile molto spesso", ha riferito ad ABC News Elizabeth Neumann del Dipartimento di Sicurezza.

Nel rapporto, oltre all'intervento russo, vengono citate anche la Cina e l'Iran, che secondo l'intelligence di Washington avrebbero rivolto i propri sforzi verso la critica del presidente Trump.

La Casa Bianca, in seguito alla pubblicazione del rapporto, non ha ancora rilasciato comunicati ufficiali in merito alla questione.

Presidenziali USA 2020

Le elezioni presidenziali americane sono previste per il prossimo 3 novembre e vedranno opporsi Donald Trump, presidente uscente, e il candidato democratico Joe Biden.

Secondo gli ultimi sondaggi, il vice di Barack Obama sarebbe avanti rispetto all'attuale inquilino della Casa Bianca di ben 9 punti. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook