04:22 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 31
Seguici su

Secondo una ricerca islandese potrebbe arrivare a circa 4 mesi il periodo di immunità garantita dagli anticorpi virali del Covid-19.

E' quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori islandesi, i quali hanno effettuato delle analisi dei livelli di anticorpi su oltre 30.000 pazienti islandesi.

Delle 1.215 persone che hanno ricevuto la diagnosi dell'infezione in seguito alle analisi delle PCR, il 91% ha ottenuto un aumento dei livelli degli anticorpi nei primi due mesi successivi al contagio, stabilizzatisi nel corso dei due mesi successivi:

"I nostri risultati indicano che gli anticorpi del SARS-CoV-2 non erano scomparsi quattro mesi dopo la diagnosi", hanno concluso i ricercatori.

Secondo la ricerca, il 56% delle persone infettate dal Covid-19 in Islanda nel hanno ricevuto la propria diagnosi in seguito ai test delle PCR; un altro 14% non ha invece ricevuto una conferma della diagnosi ma è stata sottoposta al regime di quarantena in ragione di un probabile contatto con l'agente patogeno mentre il restante 30% è stato contagiato senza essere stato posto in quarantena.

Gli studi sull'immunità al Covid

Quello islandese non è l'unico studio a testimoniare una permanenza degli anticorpi nell'organismo del paziente infetto per un periodo di circa 3-4 mesi.

Il 16 agosto sul portale MedRxiv è infatti apparsa una ricerca, condotta dall'Università dell'Arizona, nella quale veniva affermato che i pazienti presentavano ancora gli anticorpi circa tre mesi dopo l'infezione. 

Il giorno precedente, un altro studio ha quindi messo in evidenza il fatto che anche nei casi di infezione più leggeri, l'organismo del paziente risultava produrre Linfociti-T, definiti anche della memoria, "che persistono e mostrano il segno caratteristico dell'immunità antivirale".

Un precedente rapporto di ricerca del King's College di Londra ha invece indicato che gli anticorpi contro COVID-19 iniziano a morire già dopo due o tre mesi, mettendo in dubbio l'effetto duraturo dell'immunità.

Il Covid-19 in Islanda

Finora la nazione insulare di 360.000 abitanti ha visto un totale di 2 121 casi di COVID-19 e 10 morti confermate.

Tuttavia, circa il 9% di coloro che sono risultati positivi al coronavirus non aveva sviluppato alcun anticorpo. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook