22:08 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
8325
Seguici su

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha commentato il caso Navalny dopo che gli specialisti del laboratorio del Bundeswehr avevano riferito che il leader dell'opposizione russa Alexey Navalny è stato avvelenato con una sostanza chimico-militare del gruppo "Novichok".

Berlino sta trattando il caso Navalny come un "tentato omicidio con l'uso di un agente nervino", e ora sta aspettando che la Russia "spieghi la sua posizione", ha annunciato mercoledì il cancelliere tedesco Angela Merkel. 

Parlando ai giornalisti poco dopo l'annuncio di Berlino all'inizio della giornata che un test tossicologico aveva dimostrato "innegabilmente" che Navalny era stato avvelenato da "un agente nervino chimico del gruppo Novichok", la Merkel ha detto che ora ci sono "domande molto serie a cui solo il governo russo può e deve rispondere".

Secondo la Merkel il governo tedesco ora si consulterà con i suoi alleati della NATO e con i partner dell'Unione europea e "deciderà come reagire".

"Informeremo i nostri partner nell'UE e nella NATO sui risultati del test. Avremo una discussione... e prenderemo una decisione su una [risposta] proporzionata in una dichiarazione congiunta", ha detto il cancelliere.

Parlando di Navalny, lo ha definito "una vittima". Secondo il cancelliere tedesco, la presenza di una sostanza chimica nervina non è ambigua.

"Alexey Navalny è stato attaccato con un agente nervino chimico del gruppo Novichok. Questo veleno è stato indubbiamente rilevato nelle analisi. Quindi, è confermato che Alexey Navalny è stato vittima di un crimine. Avrebbe dovuto essere messo a tacere. Condanno con la massima fermezza questo a nome del governo della Germania", ha detto. 

La Merkel ha confermato che l'ambasciatore russo in Germania era stato informato dei risultati del test e ha detto che "ora ci aspettiamo che il governo russo faccia una dichiarazione su questo incidente".

Intanto il Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha comunicato in un post su Twitter che è stata informata dell'accaduto da parte di Merkel.

"Sono stata informata dal cancelliere Merkel che il leader dell'opposizione russa Navalny è stato attaccato con un agente nervino, nel suo stesso paese. Questo è un atto spregevole e codardo - ancora una volta. I responsabili devono essere assicurati alla giustizia", si legge nel tweet.

Malore di Navalny

Alexey Navalny il 20 agosto ha avuto un malore durante un volo verso Mosca. A seguito di un atterraggio di emergenza nella città siberiana di Omsk, è stato ricoverato in ospedale con sospetto avvelenamento come una delle possibili ragioni alla base delle sue condizioni.

Successivamente i medici russi non hanno trovato tracce di veleno nei suoi campioni e hanno ritenuto che il deterioramento fosse causato da un improvviso calo di glucosio nel sangue di Navalny a causa di uno squilibrio metabolico.

Navalny è stato trasportato in aereo a Berlino per ulteriori cure. Secondo una dichiarazione di Aleksandr Murakhovsky, il medico capo dell'ospedale di Omsk, i medici tedeschi hanno detto in una lettera che le condizioni di Navalny sono rimaste gravi e hanno ringraziato i colleghi russi per avergli salvato la vita.

Dal 22 agosto Navalny è in Germania. Le sue condizioni sono stabili, rimane in coma indotto ed è collegato ad un apparato di respirazione artificiale. I medici tedeschi in precedenza avevano determinato e reso pubblica una diagnosi preliminare: "avvelenamento con una sostanza del gruppo degli inibitori della colinesterasi".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook