09:57 01 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
125
Seguici su

La rivista ha scritto su Twitter che ristamperà le caricature del Profeta Maometto che scatenarono lo spargimento di sangue.

Oggi, mercoledì 2 settembre, ha inizio in Francia il processo contro i sospetti collaboratori degli attacchi terroristici del gennaio 2015 alla rivista satirica Charlie Hebdo e al un supermercato kosher nell'area di Parigi. La rivista satirica annuncia la ripubblicazione delle vignette che scatenarono l’ira degli integralisti.

Il tribunale esaminerà il ruolo che i 14 imputati potrebbero aver svolto nell'organizzazione della follia omicida che causò 17 morti e una dozzina di feriti a Parigi e nel sobborgo di Saint-Denis.

Il processo dovrebbe durare due mesi, durante i quali verranno ascoltate le testimonianze delle vittime e dei loro cari e verranno interrogati i sospetti.

Il procuratore anti-terrorismo francese Jean-Francois Ricard ha detto a France Info che il suo ufficio ancora non "conosce la verità su molte cose", a più di cinque anni dalla tragedia.

Gli aggressori - i fratelli Kouachi e Amedy Coulibaly - vennero uccisi a pochi minuti l'uno dall'altro in seguito a una caccia all'uomo a livello nazionale.

Si ritiene che i sospettati che andranno sotto processo abbiano fornito armi, denaro e altro sostegno al trio di combattenti autoproclamatisi appartenenti al gruppo terroristico Daesh*.

Tre degli imputati si presumono fuggiti e forse morti, verranno quindi processati in contumacia. Si tratta di Hayat Boumeddiene ei fratelli Belhoucine, che si ritiene siano fuggiti nei territori controllati da Daesh prima degli attacchi.

Charlie Hebdo avrà un posto riservato in aula, secondo un video del ministero della Giustizia che presenta i preparativi per lo storico processo. La rivista ha scritto su Twitter che ristamperà le caricature del Profeta Maometto che scatenarono lo spargimento di sangue. L’attacco a Charlie Hebdo non fu che il primo di una lunga serie di sanguinosi atti che costarono alla Francia più di 230 morti - l'attentato multiplo del 13 novembre 2015 al teatro Bataclan, allo Stade de France e a tre ristoranti parigini, e la Strage di Nizza sulla Promenade des Anglais.

*Organizzazione terroristica bandita nella Federazione Russa

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook