03:02 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
481
Seguici su

Il governo venezuelano ha reso noto lunedì che il presidente Nicolas Maduro perdona 50 politici dell'opposizione che potranno candidarsi alle prossime elezioni di dicembre.

Il ministro venezuelano delle comunicazioni Jorge Rodriguez ha annunciato lunedì che più di 50 politici dell’opposizione hanno ricevuto la grazia prima delle elezioni parlamentari di dicembre e le assicurazioni che avrebbero potuto partecipare.

“Ci auguriamo che tutte queste misure adottate dal governo bolivariano contribuiscano a mantenere l’attenzione democratica di tutti questi attori politici”, ha detto Rodriguez in una conferenza stampa presso Palazzo Miraflores a Caracas.

Molti di coloro che sono stati graziati erano stati accusati per aver fomentato le rivolte ad inizio 2019 contro il governo venezuelano guidato da Juan Guaidó. Altri invece sono stati incarcerati ben prima del tentativo di colpo di stato.

Tra i liberati figurano Henry Ramos Allup, Luis Florido, Juan Pablo Guanipa, Renzo Prieto e Gilber Caro.

Da presidente dell’Assemblea nazionale Guaidó affermò che la rielezione di Maduro nel 2018 era illegittima e si auto definì presidente ad interim del paese. Sebbene la trazione del movimento di Guaidó non sia mai stata significativa, è stato fortemente appoggiato dagli Stati Uniti e da molti paesi dell’Unione Europea, che hanno riconosciuto in Guaidó la figura di governo legittima per il Venezuela.

Correlati:

Guaidó rifugiato nell'ambasciata francese a Caracas? Ecco la risposta di Parigi
Venezuela, Guaidó promuove una nuova ondata di proteste dai banchi del parlamento
Battaglia per l'oro venezuelano, Regno Unito rifiuta la restituzione per il riconoscimento di Guaidó
Tags:
Nicolas Maduro, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook