12:15 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
129
Seguici su

Le manifestazioni di sabato a Berlino hanno visto decine di migliaia di persone, secondo i dati ufficiali delle autorità, scendere in piazza per protestare contro le misure anti-Covid messe in atto dal governo tedesco per frenare la diffusione del coronavirus.

Militanti di destra avevano tentato di prendere d'assalto il Parlamento tedesco sabato durante la giornata di proteste contro le misure anti-contagio adottate dal governo, ma sono stati respinti dalla polizia presso le scale del Reichstag, come mostrato nei video postati dai manifestanti sui social.

Commentando l'accaduto, il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier ha definito il tentativo d'assalto dei manifestanti "un attacco insopportabile al cuore della nostra democrazia".

"Non lo accetteremo mai. La nostra democrazia è viva", ha postato il presidente tedesco un'immagine del palazzo del Parlamento.

Anche Olaf Scholz, candidato a succedere ad Angela Merkel come cancelliere, ha criticato i manifestanti che si sono diretti verso i gradini del Parlamento, alcuni dei quali sventolavano le bandiere dell'Impero tedesco.

"È inaccettabile che alcuni ora appaiano davanti al palazzo del Bundestag, al palazzo del Reichstag, il simbolo più importante della nostra democrazia, il parlamento, con simboli di un passato oscuro, bandiere che non hanno nulla a che fare con la nostra democrazia moderna", ha detto Scholz.

Dalle immagini si vede come centinaia di persone, alcune sventolando la bandiera dell'Impero tedesco del 1871-1918 (Secondo Reich), correvano verso l'edificio del Reichstag salendo per le scale.

La polizia ha confermato che diversi attivisti hanno sfondato un cordone davanti al parlamento e sono riusciti a procedere verso le scale, ma non sono entrati nell'edificio. Pietre e bottiglie sono state lanciate mentre i manifestanti venivano respinti con la forza, ha commentato la polizia.

Il ministro degli Interni Horst Seehofer ha denunciato quelli che ha affermato essere atti di vandalismo, sostenendo che l'edificio del Reichstag è "il centro simbolico della nostra democrazia liberale".

"E 'insopportabile che vandali ed estremisti ne facciano cattivo uso", ha detto Seehofer in una dichiarazione che invita le autorità a mostrare tolleranza zero contro proteste simili.

Ieri migliaia di manifestanti hanno lanciato bottiglie contro la polizia a difesa dell'Ambasciata russa. Le forze dell'ordine hanno arrestato circa 300 persone, hanno riferito i media locali.

Le autorità di Berlino si erano inizialmente attivate per vietare le manifestazioni, avvertendo che i dimostranti potevano utilizzare la protesta come piattaforma politica e riferendosi ad altre manifestazioni all'inizio di questo mese in cui i partecipanti avevano ignorato le misure introdotte contro la diffusione del nuovo coronavirus. Tuttavia, venerdì gli organizzatori della protesta hanno presentato ricorso contro la decisione: un tribunale ha permesso loro di scendere in piazza, pur rispettando le misure di distanziamento sociale. Tuttavia il mancato rispetto della regola ha spinto la polizia di Berlino a sciogliere il raduno.

Le autorità hanno affermato che la manifestazione anti-Covid ha fatto radunare circa 38mila manifestanti, dal momento che persone provenienti da tutto il Paese si sono dirette a Berlino per esprimere la loro insoddisfazione per i recenti blocchi e le misure anti-contagio ancora in vigore, come indossare la mascherina e il distanziamento sociale.

Tags:
Proteste, Manifestazione, Polizia, Berlino, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook