23:52 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (61)
104
Seguici su

La massiccia esplosione nel porto di Beirut del 4 agosto ha distrutto metà degli edifici della città. Le autorità affermano che lo stoccaggio improprio di 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio nel porto è la causa.

Il numero di vittime causate dalla devastante esplosione nel porto di Beirut a inizio agosto è salito a 190 e sono oltre 6.500 i feriti, ha riferito il governo libanese domenica.

Secondo le autorità locali 3 persone risultano ancora disperse, mentre altre 300 sono rimaste senza casa e più di 50mila case sono rimaste danneggiate a seguito della potente esplosione.

Il 4 agosto nel porto di Beirut si è verificata una massiccia esplosione che ha distrutto quasi la metà degli edifici della città.

Le autorità libanesi hanno affermato che la causa dell’esplosione è da attribuire allo stoccaggio improprio di 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio nel porto di Beirut.

Il governo libanese ha dichiarato lo stato di emergenza nella capitale e si è dimesso meno di una settimana dopo l’esplosione, a seguito della crescente rabbia dell’opinione pubblica che ha portato in piazza migliaia di manifestanti, chiedendo al primo ministro Hassan Diab di dimettersi.

Tema:
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (61)

Correlati:

Il presidente libanese dubita che le indagini sull'esplosione di Beirut finiranno presto
Beirut, partita la missione della nave italiana San Giusto
A Beirut i cani soccorritori dalla Russia trovano le vittime
Tags:
Libano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook