13:30 13 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
210
Seguici su

Tra i maggiori cambiamenti previsti dalla nuova risoluzione c'è la riduzione del numero massimo degli effettivi da 15.000 a 13.000.

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, riunito nella giornata di ieri, ha adottato  una risoluzione che rinnova il mandato della forza di mantenimento della pace in Libano (Unifil), fino al 31 agosto 2021.

La risoluzione, presentata dalla Francia, è stata votata all'unanimità dai 15 membri del Consiglio di Sicurezza ONU.

Tra i punti focali del nuovo documento, è da rilevare la riduzione del numero massimo di truppe da 15.000 a 13.000 effettivi, in virtù del fatto che la missione "ha implementato con successo il proprio mandato dal 2006, garantendo il mantenimento della pace e della sicurezza".

La risoluzione prevede inoltre che il Libano garantisca agli ispettori Unifil l'accesso alle aree a nord della Linea Blu, il confine stabilito dall'ONU tra Libano e Israele, dove sono situati dei tunnel che nel 2019 sono stati utilizzati per effettuare delle incursioni armate nel territorio dello Stato ebraico.

La missione Unifil

La United Nations Interim Force in Lebanon (Unifil) è una forza militare di interposizione dell'ONU, creata il 19 marzo 1978 con le risoluzioni 425 e 426 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Il mandato è stato rinnovato più volte, in seguito all'invasione israeliana del Libano del 1982, in seguito al ritiro delle truppe israeliane dal Libano del 2000 e in occasione dell'intervento israeliano in Libano del 2006.

Da allora il mandato dell'Unifil viene rinnovato annualmente dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e il suo finanziamento è approvato su base annuale dall'Assemblea Generale.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook