22:24 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
207
Seguici su

La Gran Bretagna entro ottobre punta a snellire le procedure per la registrazione anticipata del suo vaccino contro il Covid.

La Gran Bretagna è in procinto di modificare le normative vigenti per consentire l'uso di emergenza di qualsiasi vaccino efficace contro il coronavirus prima che sia completamente autorizzato.

Il regolamento proposto dal governo Johnson consentirebbe ai vaccini contro il coronavirus di ricevere un'approvazione di emergenza che consente alle persone di essere immunizzate mentre il processo di autorizzazione del vaccino è ancora in corso.

"Se sviluppiamo vaccini efficaci, è importante che li mettiamo a disposizione dei pazienti il più rapidamente possibile, ma solo una volta che sono stati rispettati rigorosi standard di sicurezza", ha detto in una dichiarazione riportata da AP il virusologo Jonathan Van-Tam, vice direttore dell'advisor governativo britannico per la salute.

Il governo britannico sta iniziando un periodo di consultazione di tre settimane con tecnici, medici e rappresentanti degli enti sanitari e le misure potrebbero essere introdotte già a ottobre.

Il commento di Dmitriev - RFDI

Kirill Dmitriev, amministratore delegato del Fondo Russo per gli Investimenti Diretti, promotore della ricerca, registrazione e diffusione del vaccino russo Sputnik V saluta con favore la decisione presa dal governo britannico, che segna un'inversione di tendenza rispetto all'accoglienza riservata inizialmente alla notizia della registrazione del vaccino russo.

“La necessità di meccanismi per la registrazione accelerata di farmaci sicuri ed efficaci in caso di pandemia viene gradualmente compresa in Occidente. Il primo ministro britannico Boris Johnson ha parlato dell'intenzione di modificare la legislazione locale oggi, ma fino a pochi giorni fa i media e gli esperti britannici commentavano in modo estremamente negativo la decisione del ministero della Salute russo di registrare il primo vaccino al mondo contro il coronavirus Sputnik V." ha detto Kirill Dmitriev ai giornalisti.

Anche la Cina segue questa strada

Kirill Dmitriev, ad del Fondo Russo per gli Investimenti Diretti, ha riferito che sono sempre di più i paesi che hanno iniziato a registrare vaccini contro il nuovo coronavirus SARS-CoV2, come la Cina, con la registrazione del vaccino della Sinovac con una procedura accelerata.

"La Cina sta proteggendo i propri dottori e insegnanti seguendo il modello russo e fornendo il vaccino ai gruppi a più alto rischio. Al momento oltre 10 paesi partner del Fondo russo per gli investimenti diretti stanno studiando l'esperienza russa per accelerare la registrazione di preparati e vaccini a utilizzare contro il coronavirus di comprovata sicurezza, basati su soluzioni certe, come l'adenovirus umano utilizzato nel vaccino russo Sputnik V. Siamo favorevoli a questo tipo di approccio e siamo pronti a fornire il nostro consulto a tutte le nazioni che cercano di difendere i propri cittadini e ritornare quanto prima ad una crescita economica" ha concluso Dmitriev.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook