03:04 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
2015
Seguici su

Dall'inizio della sua missione la nave ha già salvato 89 persone e adesso è in attesa di un porto sicuro dove fare sbarcare i migranti.

Il famoso street artist e attivista inglese Bansky sarebbe uno dei finanziatori della Louise Michel, la nave intitolata ad una famosa anarchica francese del XIX secolo, attualmente in missione nel Mediterraneo per soccorrere i migranti in difficoltà. 

La barca è lunga 31 metri ed è una ex nave doganale francese. lunga 31 metri. Di dimensioni ridotte ma più veloce rispetto alle altre navi delle Ong operanti nella zona, riesce a compiere più rapidamente le operazioni di salvataggio e fuggire dalla guardia costiera libica.

La missione della Louise Michel è iniziata il 18 agosto, giorno in cui è partita dal porto spagnolo di Borriana, vicino Valencia. L'operazione è stata organizzata tra Spagna, Inghilterra e Germania. L'equipaggio è composto da attivisti europei con una lunga esperienza in salvataggi nel Mediterraneo, sotto il comando del Capitano Pia Klemp, attivista tedesca giù alla guida di navi come la Sea Watch 3. Bansky, invece, non sarebbe tra i membri dell'equipaggio. 

L'imbarcazione è stata decorata dall'artista che ha dipinto dei graffiti in rosa e bianco, raffiguranti una una giovane ragazza in un giubbotto di salvataggio che brandisce una boa a forma di cuore.

​Dall'inizio della sua missione la Louise Michel ha salvato 89 persone, tra cui 14 donne e due bambini, in difficoltà nel Mediterraneo centrale e adesso è in attesa dell'assegnazione di un porto sicuro. 

Tags:
Mediterraneo, Migranti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook